mercoledì 28 maggio 2014

Raffaella Fico e la carriera da cantante. Sì, lallero

Pochi giorni fa una notizia ci ha profondamente sconvolto. E questo va oltre la Canalis pregna od il matrimonio della Kardashian a Firenze (magari ve ne parlerò in un altro post). Sto parlando di Raffaella Fico e della sua idea insana, sconvolgente, allibente, avvilente e tante cose con ente, di entrare nel mondo della musica. Sì, avete capito bene, Raffaella Fico vuole cantare.



Ma torniamo un attimo indietro: per chi non la conoscesse Raffa è una showgirl, modella, attrice e conduttrice televisiva. Questo è ciò che dicono i tizi di wikipedia dopo aver bevuto una bottiglia di vodka a testa. La signorina Fico risulta, infatti, essere famosa per:
  • partecipazione al Grande Fratello, dove ha mostrato le sue due doti (giusto quelle);
  • mette all'asta la sua verginità per un milione di euro (un'altra dote);
  • partecipa come valletta a vari programmi eterocentrici dove l'unico scopo è mostrare le poppe;
  • ha una storia d'amore con Cristiano Ronaldo (beata lei), in parole povere botta e via;
  • la sua passione per i calciatori continua con Balotelli (evidentemente ha un debole per il calcio e le palle) da cui ha una figlia. Controversie su controversie, la figlia è tirata da un genitore all'altro come una palla, ma da basket.
Riassumendo:

Avendo esaurito ogni scoop possibile ed immaginabile sulla sua vagina o sulle sue poppe decide quindi di entrare nel mondo della musica, dove presenta il singolo Rush, che speriamo non sia accompagnato da album. Il video uscirà il 30 maggio ed io non sto già nella pelle. 
La musica è una delle mie più grandi passioni -ha spiegato all’Ansa- e la realizzazione di questo brano è un ennesimo traguardo raggiunto, che segna allo stesso tempo un nuovo punto di partenza.



Porella, si atteggia già a Puttanpop, ma quello che ne viene fuori è un totale disastro. Si muove meno di Britney e questo è tutto un dire. Forse sarebbe più sincronizzata anche Marina Ripa di Meana se si mettesse a cantare. E ci auguriamo di no. Anche per il playback non ci siamo proprio, il ritmo non ha stretto amicizia con Raff. Insomma a Rihanna le puoi giusto pulire il sottoscala.

sabato 17 maggio 2014

17/05/2014 Giornata internazionale lotta omofobia e transfobia

Io mi immagino un mondo 
dove non esistono più discriminazioni per la tua sessualità, 
dove non sei costretto a rifugiarti in cameretta a piangere perché i tuoi compagni ti hanno preso in giro a scuola, dove non sei costretto a vergognarti perché tieni per mano il tuo ragazzo, 
dove non sei arrestato e costretto a subire violenze, torture solo perché sei omosessuale, 
dove non sei costretto al suicidio perché ti vergogni di quello che sei,
lo immagino e ci credo fortemente. 
Mi immagino un mondo dove essere fieri di ognuno di noi.

Diciamo NO all'omofobia ed alla transfobia SEMPRE! 







All you need is love

Doctor Ci.


venerdì 16 maggio 2014

*** Tanti auguri Trashipirina! 2 anni di trash! ***

È iniziato tutto il 16 maggio del 2012, due anni fa, l'avventura blogghettistica di Doctor Ci. con Trashipirina. Iniziava come un gioco e continua ad esserlo due anni dopo. Ma con molte soddisfazioni in più; in primo luogo tutti voi che mi leggete ogni giorno e commentate (anzi mi fate schiantare dal ridere con i vostri commentini più acidi di Enzo Miccio quando vede un sandalo abbinato al calzino bianco).
Per l'occasione mi sono preparato con un vestitino sobrio:




Il mio scopo, che rimane anche oggi, è quello di farvi fare un sorriso o passare cinque minuti più o meno spensierati. Oltre a questo, chiaramente la diffusione della dottrina del trash in ogni lago, in ogni luogo, affinché voi tutti possiate dire "Scarpe a più non possoooo" o "Socontentapestafastafilata" o "You need a fashion shower" in ogni momento lo vogliate! Ok, oggi sono sdolcinato. Oltre al compleanno di Trashi c'è in lizza la possibilità di diventare la prossima Suor Cristina e di comparire sul giornale Miracoli. E si sa che, in tempi di crisi, non ci si fa mancare niente.



Perciò, prima di iniziare a tagliare la torta a forma di culo di Nicki Minaj (in scala 1:1 riesce a sfamare tutto l'emisfero boreale) vi ringrazio ancora! Continuate a seguirmi sulla pagina Facebook. Se poi volete conoscere Doctor Ci. stalkeratelo su Facebook e su Twitter e diventerete amicici.

Tanti auguri Trashipirina!


mercoledì 14 maggio 2014

Le liti in del momento: Emma Marrone vs J-Ax e Solange vs JayZ

Diciamocelo, c'è sempre bisogno di una sana lite quotidiana in cui due vip si scannano fino ad arrivare alle borsettate o tirate di capelli inconsulte.
Questa è la volta di Emma, aridaje, tornata dopo una figura Marrone dall'Eurovision Song Contest. Già non contenta di aver sfanculato la vincitrice del festival, Concita, per la sua barbona, ora se la prende con la suora di The Voice.
"Gli italiani si scandalizzano per me, ma non per una suora che si fa un selfie con banana in Tv. È un insulto a quelli che come me sono nello showbiz: in Tv ci vai per avere successo, altrimenti se hai un dono prendi i bambini dalla strada e ci fai un coro."

La suora è ovviamente Suor Cristina, che qua vediamo con una banana in mano. No, non quella che credevate voi, maliziosi che non siete altro.


Apriti cielo! Risponde subito J-Ax, coach della suora: l'insulto allo showbiz non è una suora, ma chi pensa che nessuno abbia un messaggio da portare in tv. È il tuo vuoto che senti. 
E ancora: e "showbiz" non lo sentivo dai cessi del Festivalbar del '93.
ZAN ZAN! 

Ora cosa accadrà? Verrà usata la suora, come ninja contro Emma? Emma risponderà con un attacco fregna risucchio? Aspettiamo la risposta della Marrone.


Altro terreno di lite è quello tra Solange e JayZ. No, non è quel Solange che pensate voi, quello che leggeva il futuro dai calli del piede, che qui potete osservare mentre interpreta Mirko di Kiss me Licia.


La Solange di cui parliamo è la sorella di Beyoncè. Il fattaccio è accaduto qualche giorno fa in una ascensore: Sola ci ha dato giù di botte con suo cognato, ovvero Jay-Z. La cosa più carina è che tutto avviene sotto gli occhi di Beyoncè, che manco una sculettata si è potuta fare.


I motivi delle capocciate? Si pensa ad un tradimente di Jay od a comportamenti da padre non piaciuti alla cognata. Intanto arrivano le prime conseguenze: Solange ha tolto dagli amici sua sorella. Un fatto veramente gravissimo, un affronto epocale.




domenica 11 maggio 2014

L'Eurovision visto da Trashipirina: la caduta dell'impero Marrone e la vittoria di Conchita


Non c'è nulla da fare: l'Eurovision Song Contest si dimostra ancora una volta un Festival con le contropalle. Ok, sarà l'incarnazione del trash europeo, ma in quanto a scenografia, luci, effettini vari, esplosioni, fuochi d'artificio, poppe e vagyne mobili, non ha da temere rivali.
Cosa rimane della finale e dell'edizione numero 59?



Sicuramente la vincitrice Conchita Wurst, austriaca, drag queen con la barba. E la barba l'ha fatta a tutti gli altri partecipanti, con la sua Rise like a phoenix, vagamente 007eggiante. Ed insomma, la barbettina così perfetta la vorrei avere pure io, ecco!
Alla faccia di tutti gli omofobi in ogniddove, beccatevi questa #weareunstoppable!




Chi non l'ha presa bene è sicuramente la nostra rappresentante Emma Marrone, che lancia frecciate alla Conchitona: Senza quella barba nessuna chance per Conchita. 
Da che pulpito vien la predica, voglio dire vai ad un festival europeo, non sai manco dire DENG IU in inglese e poi ti lamenti pure? Alla fine meritato il suo 21esimo posto, peggio di così non poteva andare, per la aggraziata Emma. Una esibizione che ci ricorderemo per le sue scosciate e la camminata a gatta (sì, altro che gatta, questa è un facocero). VERI BED EMMA.
Meglio così, metti fosse arrivata alla vittoria che me la ritrovo a cantare tutta la canzone ruttando per la gioia.

La grazia



Vince sicuramente il premio per l'esibizione più trash la Polonia. Intanto sentire queste sgallettate cantare un rap in polacco mi ha traumatizzato per tutta la serata, ma ancora di più vedere queste tizie che lavano e fanno il burro sul palco. Oddio, questa era quello che si poteva leggere fra le righe, visto che mentre una tizia lava i panni con le poppe completamente di fuori, l'altra prepara il burro con un mega dildo. Senza contare le espressioni orgasmiche. Insomma, un film porno in piena regola.

Sembra porno, ma non è!




Ingiustamente fuori dal podio l'Ucraina con Mariya Yaremchuk, soprattutto per il criceto umano che si è portato dietro. Chi non vorrebbe un criceto così, in camera o in ogni qualsiasi altra stanza della camera? Insomma, ditemi dove si comprano che vado subito.
Al di là della ruota, dove la cantante si esprimeva in svariati giochi erotici, Tick-Tock si meritava almeno uno dei primi tre posti e penso che la potremo ritrovare anche in radio a scartravetrarci i maroni questa estate.


Viva i criceti <3




Grande sorpresa a metà serata, quando compaiono i Power Rangers. No, forse sono i Teletubbies appena usciti da una clinica di disintossicazione per essere entrati nel tunnel della droga. Sì, me li voglio immaginare così i Pollaponk, gruppo islandese. O magari sono i cugini dei Teletubbies, le vie dell'Eurofestival sono infinte.

È l'ora dei Teletubbies! È l'ora dei Teletubbies!



Infine una nota di stile in negativo. Sappiamo bene che i tedeschi non sappiano cosa sia la moda: i sandali con calzini bianchi abbinati ne sono la chiara e limpida dimostrazione. Ma questa specie di Pink di serie C (cantante del gruppo Elaiza), con il giacchetto in simil-pelle beato chi se lo fa il sofà e lo straripamento di tulle in ogniddove ha proprio toppato. You need a fashion shower.




sabato 10 maggio 2014

Emma sempre più Marrone: la finale tra una scosciata e l'altra

Ormai se ne parla da giorni: stasera in Danimarca scopriremo il vincitore dell'Eurovision Song Contest, il festival canoro più trash che ci sia. L'Italia è in finale di diritto ed ha deciso di portare questa sera come rappresentante Emma Marrone.

Ora, non si sa per quale motivo oscuro e recondito, ma sembra sia la favorita. Anche dai bookmaker che danno la sua vittoria a 3,50. Non so se questo sia un terribile presagio, se Nostradamus l'aveva predetto "Marronem vincitur Eurovisium, culum est", o se sia tutta colpa della lobby degli sfracassatimpani.

Analizziamo quindi, per bene, la nostra candidata. Iniziando dal look: Emma decide di sfoggiare un abito in stile impero, con tanto di alloro dorato in testa e mantello svolazzante.


Tralasciando l'imbarazzo di tutta Europa alla vista, se già non bastasse sto obrobrio di roba che si è messa, ci si mette anche la sua finezza che la contraddistingue. Sì insomma, la sua finezza insita, quella che se la cerchi la trovi nel cardias.


Ecco quindi che ne viene fuori una fantastica scosciatura di gambe, con tanto di visioni vaginiche oniriche. In pratica le ho fatto una visita ginecologica in tv. Emma, puoi tornare tra un anno, ti prendo l'appuntamento. 


Sì, insomma LABBRA OVUNQUE, LABBRA GRANDI E PICCOLE. AAAAAAAAAAAAAAAAAH!



Veniamo alle favolose interviste: vi avevo proposto, qualche mese fa, la sua favolosa pronuncia in preparazione al Festival. Secondo voi si è fatta due lezioni di inglese per prepararsi? Magari! Parla meglio google traduttore. 


Niente, non gna fa! Sì, sì AI VERI GUD TUDAI, sì sì. 
Un traduttore (imbarazzato) per due domandine e l'unica cosa che riesce a dire: AI OP. IEA IEA. Sempre più marrone, insomma. 

Stasera sapremo sicuramente di più: sarai lei la vincitrice dell'Eurovision Song Contest 2014? Vi immaginate poi le interviste che si deve fare TUTTE in inglese? E quante vagyne riusciremo a vedere? Però, alla fine, siamo tutti un po' patriottici, quindi GUD LAK Emma, come direbbe proprio lei.