giovedì 30 gennaio 2014

Grandi menti ritornano: Lory Del Santo. Flavia Vento e Manuela Arcuri

Se già vi immaginavate un post sui grandi pensatori, scienziati, Nobel vi siete sbagliati di grosso. Sto infatti parlando dei menti che stanno sotto la bocca.
Se vi presento le protagoniste del post, non potrete dire il contrario. Ad esempio, Lory del Santo ha deciso di sfornare un nuovo film con la sua regia. Non ci eravamo ancora ripresi dal suo sentitissimo The night club - Osare per credre, che bam! compare questa nuova, inquietante, notizia.
Il nuovo duro lavoro di Lory si intitolerà The Lady e avrà come protagonisti Natalia Bush e Costantino Vitagliano. Insomma sembra tutto ciò che serve per un film di qualità e sicuramente candidato a molti futuri premi. Sì, dopo che mi sveglio sudatissimo coi deliri da febbre.
Per fortuna ci sono i trailer, che ci mostrano quale scempio ci dobbiamo aspettare.


Grandi attoroni, come avete potuto (ahimè) notare dal video. Una scena di una chiamata riuscita e spontanea degna del miglior Di Caprio. Impeccabili anche i consigli di regia, purchè si riescano a comprendere.

Un'altro mento che ci è mancato è quello di Flavia Vento che su Twitter delira a minuti alterni su nuovi partiti politici da creare, carrozze magiche e castelli fatati, zucchine volanti. Ma, come ricorderete, un chiodo fisso di Flavia è sempre stato Leonardo di Caprio, il quale viene continuamente stalkerato sul social network con richieste di matrimonio. Non capiamo ancora come Leo riesca a resistere a tutto ciò e come non sia già partito con confetti e bomboniere per Roma. Flavia, intanto, ha una nuova proposta di matrimonio.


Bella foto, con tanto di sigaretta accesa e faccia sconvolta. Leo per favore accorri presto. 

Infine, voglio lasciarvi con altri due menti: uno in particolare molto pronunciato. Manuela Arcuri si è incontrata con Barbara d'Urso; pare che nell'occasione si sia creato spontaneamente un buco nero dall'unione delle due sostanze cerebrali. Ovviamente nulle.



lunedì 27 gennaio 2014

** Ma come ti vesti?! Grammy Awards 2014 Edition **


Come si saranno comportati i personaggioni dal mondo musicale dopo la serata dei Grammy Awards di ieri notte? Io non sto nella pelle, andiamo subito a vedere e disperarci, affogandoci nel red carpet.





Partiamo subito con Rita Ora, che per l'occasione è stata incellophanata per bene risultando poi un gustoso Ferrero Rocher andato a male da un mese. Per poter gustare meglio l'outfit, abbiamo anche un particolare delle mani, con un chilo e mezzo di anelli ed unghie bimbominchiose al seguito.




Madonna! Ormai sono più le volte che lo uso come esclamazione, che per chiamare il suo nome. Sempre più tirata in viso, sceglie di indossare un look da becchino. Inquietante come non mai, il look è abbinato con il volto cadaverico. Ho paura. 



Beyoncè ha decisamente sbagliato abito per questo red carpet. O meglio non se l'è proprio messo, con questo nude look vista vagyna. Perché ostinarsi ancora a mettersi questi centro-tavola addosso? Menzione anche per i capelli shatushati che me sembri appena alzata dal letto.



Paris Hilton, che si trovava lì per caso, indossa un vestito completamente bianco con la particolarità di farla sembrare come Maurizio Costanzo: senza collo. Lampadata come non mai, il volto sembra messo lì con photoshop. Potevi fare di meglio Parì.


Sorpresa! Dietro sono come mamma m'ha fatto: porca!




Alicia Keys ha scelto il blu elettrico, con una scollatura che ormai è un tutt'uno con il colon. Ti sei voluta mettere il tubino stretto stretto? Ora ti prendi il culone gigante che sporge in ogniddove. Ho temuto per la tenuta della stoffa. 



Ariana Grande, nominata da me in questo istante faccia da schiaffi, decide di indossare il piumone invernale che regalano con l'offerta Eminflex. Esatto, proprio quello double face con il motivo floreale. Se guardiamo meglio forse esce fuori anche il microonde in regalo.



Non male il vestito di Nadeea Volianova (si occupa di musica elettronica) se si decide di andare a lavorare sulla tangenziale; o meglio a battere. Balconcino che è un attico, stivali che più grezzi non si può. Aiutatemi a dire burina!?



È possibile non riuscire a commentare un outifit? Dopo aver visto Cee-Lo Green tutto è possibile. L'unica cosa che mi viene in mente sono i palloncini che facevo da piccolo con il Crystal Ball. Questo però è un tendone da circo.



C'è chi poi si sveglia e non ha tempo di cambiarsi, perciò esce direttamente in camicia da notte. È questo il caso di Anastacia. Visto il tema dark-deprimente, potrebbe fare coppia con Madonna. 


venerdì 24 gennaio 2014

TopTrash five della settimana #5: deliri misteriosi e arresti clamorosi

Cosa è accaduto di trashoso in questa settimana? Andiamo a scoprirlo insieme!

#5 AAA cercasi un neurone per Povia

Dopo le ultime, deliranti, esternazioni del cantante che teorizza la presenza di terremoti causati da 7 miliardi di persone che si muovono. In attesa di una laurea per il cantante, si ma sbatacchiata nella testa, vorrei riportare alla luce alcune mie teorie: il sole si muove a seconda dell'umore, la pioggia è la pipì degli angeli.


 

#4 I misteri misteriosi di Mistero

Sul programma televisivo Mistero dovremmo farci molte domande, per esempio il perché va ancora in onda. E come mai Paola Barale non si vede più. Tra i vari deliri misteriosi proposti, pseudo fantasmi che girano per case, morti che risuscitano a piacimento, alieni che vengono a prendere un té, ecco che arriva lo gnomo armato di ascia. Avete capito bene, lo gnomo armato di ascia. Attenzione che è pericoloso eh.



#3 Dudù è virile

Ci volevano le smentite della Biancofore sulla presunta omosessualità del cagnolino di Berlusconi, Dudù: "c'ha provato con la mia cagnetta". Meno male che ce lo avete detto, stavo in pensiero. Il bello è che questi personaggi sono anche in parlamento. Forse starebbero meglio in un canile, con affetto.

#2 Le streghe son tornate

Continua il sodalizio tra Lady Gaga e Donatella Versace, che sono state avvistate alcuni giorni fa insieme alle sfilate parigine. A giudicare dalle foto pensavo fosse un sabba. 
Donatella se tiri ancora ti strappi la faccia. 



#1 Justin Bieber arrestato

Dolore e sgomento dopo l'arresto a Justin Bieber perché ubriaco alla guida della sua Lamborghini. Mentre lui se la ride mentre scattano le foto segnaletiche (forse non ha capito che non vogliono l'autografo) milioni di bieberine in lacrime pregano per il suo rilascio immediato. 

Che te ridi?

Ecco, guida questo va!



mercoledì 22 gennaio 2014

Italians do it better! (il trash). Episodio 1: Laura Scimone

Oggi mi va di iniziare una nuova rubrica, Italians do it better! (il trash) vi perseguiterà per mooolto, mooolto tempo. Qui semplicemente verranno presentati gli esemplari italici del trash, i quali non sono così famosi da arrivare a fare opinionisti da Barbara D'Urso od a portare il boa di struzzo a Uomini & Donne. Chi siamo noi per negare loro una possibilità? D'altronde si sono messi d'impegno nel creare un personaggio così trash (a loro insaputa).

*** Laura Scimone ***

Per i più esperti del trash italico, questo nome non dovrebbe essere una sorpresa. Nasce nel lontano 2009 come star di Youtube, ma come Gemma del Sud, dopo poco tempo, sparisce nel nulla. Chiediamo l'intervento a Chi l'ha visto?.
Commentate, commentate, commentate, foto video profilo, mettete pure delle vostre affermazioni, delle vostre diciture: una delle caratteristiche dei video di Laura, la richiesta di voti e commenti (praticamente in tutto il video). Tutto accompagnato da cambi di inquadratura degni dell'Oscar alla miglior regia.
Un video pieno di pathos crescente, quando meno te lo aspetti e pensi sia finito in realtà riparte con nuovi baci e commentate commentate.


Altra tipologia di video sono quella dei balli: qui vi propongo un must come i Pirati dei Caraibi. Un ballo che va da un misto sensuale ad un rimedio pratico per scacciare le fastidiose mosche che entrano in casa e non vogliono mai uscire. 


Infine il video capolavoro, quello in cui Laura diventa virale in tutta la rete, ossia il tributo a Maicol Geicson. Musica in sottofondo strappalacrime, e commozione visibile (per noi che lo vediamo): quattro minuti di Grazie Maicol Gecson. Dicono che dopo questo video sia ritornato in vita per uccidersi di nuovo.


Laura, ovunque tu sia ritorna con i tuoi video! Ci manchi.

E voi, commentate, commentate, commentate con una frase, una affermazione con una rosa, un bacio perugina! Vi mando una abbraccio fraterno virtuale.

lunedì 20 gennaio 2014

Una nuova e temibile piaga: i video delle reazioni. "Mi sono arrivati i biglietti dei One Direction"

Questo mondo tecnologico ci porterà alla distruzione. Con queste rassicuranti parole, voglio iniziare questo post dove cerco di illustrarvi una nuova piaga del millennio: i video delle reazioni di fronte a vari eventi. 
Eh sì, perché la nuova moda del momento è accendersi la webcam, il cellulare, la videocamera, il vostro regista personale, e farsi un video in cui esprimere gioia/disappunto/paura, ma soprattutto una sana dose di demenza.
Gli eventi a cui questi video sono legati, possono essere dei più vari. Ecco una piccola scala di decenza, dove aumenta man mano il livello di "non ci posso credere a ciò che sto vedendo" e di "a voi il pc/cellulare sta fondendo il cervello piano piano".

Iniziamo con questo video di reazioni di fronte all'esibizione di Lady Gaga agli ultimi MTV video music Awards. Un collage dove vari, deliranti, gruppi si ritrovano per osservare la Germanotta: cori estasiati, pianti a dirotto, esultanze da stadio ad ogni cambio d'abito e quasi collasso per il novanta per cento delle persone presenti. 


La situazione diventa veramente imbarazzante per questo ragazzo intento a filmarsi durante il primo ascolto dello stesso singolo Applause. Il tizio, in un misto tra un orgasmo ed un embolo partito in diretta, si contorce come la pelle di Donatella Versace con un raggio di sole. Perché fare tutto ciò, perché registrarsi in questa maniera imbarazzante? 



Il premio, però, viene vinto a mani bassissime da questa tizia italiana. Per cosa si filmerà? Per l'arrivo a casa dei biglietti per un concerto dei One Direction. La tizia, in stato di shock, chiama le sue amiche per avvisarla del lieto evento (tra l'altro frantumando i timpani dell'amica e le linee del telefono per cinque isolati).
Dieci minuti di "cazzo" "oh mamma mia" "oddio" "sto tremando" e la tizia che corre per la casa in preda ad estasi mistica, non credendo a quello che ha davanti agli occhi. Sempre e rigorosamente con la webcam accesa. Cioè, i biglietti li avevi comprati, a casa ci dovevano arrivare no?
Gustatevi questo video, in particolare nei primi, stupendi, minuti.

giovedì 16 gennaio 2014

Paola Perego vs Barbara d'Urso: la sfida a colpi di tragedie

Alla fine doveva accadere, come era possibile immaginare da tutti noi: Barbara d'Urso in lite con Paola Perego. Le due regine delle disgrazie quotidiane, sempre presenti nei loro salottini pullulanti di esperti criminologi e opinionisti a casaccio, si sono rubate l'ospite.

No, non fare così Barbarella. Ti porto io un ospite a caso

Tutto accade ieri pomeriggio nel bel mezzo di un racconto tragico (con tanto di faccine addolorate) di Barbara; caso vuole che anche Paola Perego (nota a tutti come Miss Simpatia, ma nei denti) parlasse di quella disgrazia. E proprio nello stesso momento! Che sincronia signori e signore.
Tutto ciò ha portato allo scippo dell'ospite, che doveva collegarsi dalla d'Urso, a favore della concorrenza, con tanto di Barbare allibite e scocciate per l'accaduto.


E come per magia, dopo un minuto, l'ospite era alla Vita in Diretta con la Perego!
Ora i casi sono due: o vi sfidate per decidere quale tragedia quotidiana andare a esaminare in ogni minimo dettaglio, o ne parlate almeno a mezz'ora di distanza. E poi a fine stagione borsettate in faccia.

Ma che me frega a me! Ora le rubo anche il faro sparato in faccia!

lunedì 13 gennaio 2014

Ma come ti vesti?! - Golden Globes 2014 Edition -



La scorsa notte si sono svolti, come ogni anno, i Golden Globe considerati da molti un antipasto per i prossimi premi Oscar. A parlare di antipasto mi viene fame e non posso non pensare a quanto siano fantastici questi premi, dove i vari attori, registi e compagnia se ne stanno seduti al loro tavolo con l'arrosto nel piatto, mentre la premiazione scorre davanti veloce. È per questo che, tra tutti i premi, vorrei partecipare ad un Globe! Ti ingozzi mentre ti guardi tutto lo show. 
Tralasciando i miei deliranti pensieri, andiamo a gustarci il red carpet costellato, di orrori a non finire.

Iniziamo con Zoe Saldana. Ieri notte ha scelto un vestito che carnevalesco è dir poco: un accozzaglia di stili buttati a casaccio e cuciti insieme creano questo effetto arlecchino molto vivace ai nostri occhi. Probabilmente aveva da smaltire vecchi vestiti in casa. La spallina abbassata poi non la reggo, no.



Paula Patton, conosciuta al mondo come la moglie di Robin Thicke (che culo), sfoggia un abito total white con maniche lunghe. Mancava una parrucca bionda e due lustrini e la potevo scambiare per una componente degli Abba. Sulla spalla destra potete notare un cadavere portato con nonchalance.



Sandra Bullock io ti volevo tanto bene prima di vederti conciata così, in quello che definirei una "accozzaglia di colori". Azzurro, rosa, nero per poi tornare al rosa double face, tutti insieme appassionatamente. Manco i Teletubbies potevano pensare peggio.



Elisabeth Moss: bimba mia intanto una lavatina ai capelli prima di venire agli Awards no eh? Perché se li spremo ci faccio l'antipasto a base di fettunta per tutti e settecento gli invitati.
L'outfit: si è infilata dentro la muta di un pitone. Lucida e semitrasparente come mamma serpente ti ha fatto.



Johanna Newson ha messo insieme tutti i tulle collezionati a varie bomboniere di battesimi, comunioni, matrimoni, cresime ed ha creato questa cosa. Definirla cosa è già tanto. Ma poi che te ridi!



Kate Mara sceglie di indossare un vestito a metà tra lo Spock di Star Trek, con tanto di spalline spaziali, e tra grandi labbra nella parte inferiore. Per poi finire nell'ipnotico centro, dove tutto converge. 
MA in questa foto c'è un'altra oscenità, appena dietro. Sono quasi svenuto.



C'è anche chi sceglie di indossare un motivo floreale in bianco/fucsia. Nella speranza che quei fiori possano, molto velocemente appassire e lasciare quell'orrendo outifit. Ah, giusto! Lei (molto compiaciuta) è Tina Fey.



Julia Roberts ormai non è più una Pretty Woman, lo si deduce anche da questo abito dove la camicetta è di troppo. Anche l'acconciatura non la aiuta molto, non mi stupirei se la scegliessero per un remake di Heidi, nei panni della Rottenmeier.



E questa? Da dove l'hanno tirata fuori? La cara Sarah Hyland (Modern Family) sembra uscita appena da un episodio di Peppa Pig
No, le selezioni per fare l'uovo di Pasqua avverranno a marzo prossimo. 



Drew Barrymore, io sono tanto contento che tu sia pregna, ma devo dirti (con tanta gentilezza) che il tuo vestito fa leggermente, come dire, ribrezzo. Una valanga di fiorellini appena colti la fanno molto carta da parati. Che ci sia rimasta appiccicata a casa? 


A voi quale vi ha fatto più scattare la voglia di andare a prendere un barattolo di vernice e buttarlo con forza sul vestito?
Se non siete ancora sazi, ecco quali outfit sono usciti fuori dal Golden Globes 2013!

domenica 12 gennaio 2014

Trashipirina Awards 2013: I risultati!


I Trashipirina Awards 2013 si sono chiusi, non resta altro che andare a scoprire chi saranno i vincitori delle sette categorie (grazie a tutti quelli che hanno partecipato con il loro voto!).  Siete pronti a scoprirli?

And the winner is...

**Best Puttanpop**

1. Miley Cyrus - (86%)



2. Lady Gaga/Rihanna 5%
3. Britney Spears 4%
4. Katy Perry/Lana del Rey 0%


**Best Trash Music**

1. Patatina (sento mucho calor) - Carolina Marconi ft. Frank Rodriguez 36%


2. You can leave your hat on - Carla Gozzi 27%
3. Sexy People (Torna a Surriento remix) - Arianna feat Pitbull 19%
4. Ciao (Reload) - Lollipop 12%
5. Occhio per occhio - Anna Tatangelo 6%
6. Replay - Raffaella Carrà 0%


**Attimi di Trashorrore**

1. I prediciottesimi 51%


2. La comparsa del parrucchino di Sandro Mayer 31%
3. Il matrimonio di Valeria Marini 10%
4. Il matrimonio di Belen Rodriguez 5%
5. Sanremo trash 3%
6. La nascita del Royal Baby 0%


**Supposta di style**

1. Lady Gaga e il portaspiccioli in testa 30%



2. I mocassini chic di Lapo Elkan 27%
3. Marina Ripa di Meana con l'uccelliera 22%
4. Simona Ventura tripudio di fucsia 14%
5. Mariah Carey e il gesso fashion 5%
6. Anna dello Russo/Domenico dolce fagiani ad Halloween 3%


**Iniezioni di Gossip**

1. Belen Rodriguez 36%


2. Sara Tommasi 32%
3. Valeria Marini 18%
4. Kate Middleton 14%
5. Federica Pellegrini 0%


**Best Italian Trash**

1. Andrea Diprè 82%


2. Barbara D'Urso 7%
3. Tina Cipollari 5%
4. Simona Ventura 3%
5. Sandro Mayer 2%
6. Carla Gozzi 1%


**Absolutely Trash!**

1. Miley Cyrus 53%


2. Tina Cipollari 24%
3. Carla Gozzi 14%
4. Belen Rodriguez 7%


sabato 11 gennaio 2014

La Pausini ha sbroccato e non ritorna più, il grappino delle sette e trenta aspetta lei.

E arrivò anche il giorno in cui Laura Pausini sbroccò. Sarà la fine della maternità, sarà che era infoiata come poche, sarà che Marco se n'è andato ed ancora non ritorna più, ma Lauretta c'ha data dentro di boccia.

Ohiiii, ohiiiii ohiiiiiiiiiiii e vengo da Solarolo, sono una contadina, ma mi piace cantare CASSOOOOOO!

Così ce la vogliamo ricordare, mentre sbraita ad ascella free. Noi aspettiamo ardentemente che entri in politica con il "partito della solitudine". Avete capito? CASSO!




Dopo la visione ci sentiamo tutti un po' scossi, siamo rimasti profondamente shockati da questo exploit della Pausini. Un po' così, insomma:


E per non farvi mancare niente, ecco una splendida hit che mai potrà mancare nella vostra collezione di canzoni trash.

giovedì 9 gennaio 2014

Vi presento i #carmelitasmack, la nuova moda del 2014 (ovvero come farsi le foto boccaaculodigallina)

Il 2014 deve partire col piede giusto, cioè assolutamente trash. Per questo devo farvi conoscere quelli che vengono chiamati i carmelitasmack. Per i più esperti di voi non saranno sicuramente un mistero. Eh sì, perché sono stati creati nientemenoche da Barbara D'Urso. 
Cosa sono? Dicesi #carmelitasmack una foto, pubblicata su vari social network, dove si deve avere una caratteristica necessaria e sufficiente: la duck face. Meglio conosciuta come bocca a culo di gallina. Poi vi potete sbizzarrire sia per i compagni con cui la fate, sia per la location.
Barbarella ideatrice e promotrice ne ha parecchi esempi. Andiamo a scoprirli insieme.

Cominciamo dal più semplice, per poi passare a quelli più complessi. Qui abbiamo un classico #carmelitasmack prima di iniziare un programma pomeridiano. Notare l'indice di boccaaculismo estremamente acuto (solo con un esercizio quotidiano potrete raggiungere questi livelli: mi raccomando, iniziate con tutte le precauzioni e con calma).


Passiamo ad un #carmelitasmack molto più complesso, un doppio carpiato in avanti con bacio dato di profilo, ma con occhio sulla fotocamera. Qua il discorso inizia a farsi serio, il livello è semi-professionistico.


Abbiamo poi un esempio di #carmelitasmack in coppia. Questo esercizio è facilitato dalla presenza di Nina Moric; visto il quantitativo di botulino/silicone/acidoialuronico/elio/panettone che ha iniettato nelle labbra (le quali, ormai, possono ospitare una gara di sci). 


Se poi volete raggiungere livelli di trash epico, non resta che chiamare in coppia un personaggio altrettanto trash, come Angela Favolosa Cubista. Che si presta, degnamente, alla foto di rito. E potrebbe anche superare la maestra, se ci si mette d'impegno.


Per i veri esperti del #carmelitasmack c'è la possibilità di farlo, senza che se ne accorga il compagno con cui state facendo la foto. Questo esercizio comporta molti mesi di prova, soprattutto se venite scoperti dall'altra persona che vi ordinerà un TSO al più presto.


Quindi, come primo compito del 2014 andate nelle vostre case, in piazza, nel negozio di alimentari e prendete con voi il primo tizio che vi passa avanti. Bocca a culo di gallina e tiè, vi sentirete subito completi ed arrivati: avrete dato alla luce al vostro primo #carmelitasmack.

mercoledì 1 gennaio 2014

Trashipirina Awards 2013: Absolutely Trash!


Ultima categoria per i Trashipirina Awards 2013, Absolutely Trash il premio più ambito, quello che decreterà il personaggio più trash in assoluto di quest'anno appena passato. Quattro nomi provenienti dalle quattro discipline di cui si occupa Trashipirina: Puttanpop, spettacolo, gossip e moda.
Chi toglierà lo scettro ad Anna dello Russo, detentrice nel 2012?

And the nominees are


Miley Cyrus
rappresentante del mondo Puttanpop


Carla Gozzi
rappresentante del mondo modaiolo


Belen Rodriguez
rappresentante del mondo gossipparo


Tina Cipollari
rappresenta lo spettacolo



Chi è il personaggio trash del 2013 assoluto?

VOTATE! (sondaggio sulla colonna sinistra)