domenica 11 maggio 2014

L'Eurovision visto da Trashipirina: la caduta dell'impero Marrone e la vittoria di Conchita


Non c'è nulla da fare: l'Eurovision Song Contest si dimostra ancora una volta un Festival con le contropalle. Ok, sarà l'incarnazione del trash europeo, ma in quanto a scenografia, luci, effettini vari, esplosioni, fuochi d'artificio, poppe e vagyne mobili, non ha da temere rivali.
Cosa rimane della finale e dell'edizione numero 59?



Sicuramente la vincitrice Conchita Wurst, austriaca, drag queen con la barba. E la barba l'ha fatta a tutti gli altri partecipanti, con la sua Rise like a phoenix, vagamente 007eggiante. Ed insomma, la barbettina così perfetta la vorrei avere pure io, ecco!
Alla faccia di tutti gli omofobi in ogniddove, beccatevi questa #weareunstoppable!




Chi non l'ha presa bene è sicuramente la nostra rappresentante Emma Marrone, che lancia frecciate alla Conchitona: Senza quella barba nessuna chance per Conchita. 
Da che pulpito vien la predica, voglio dire vai ad un festival europeo, non sai manco dire DENG IU in inglese e poi ti lamenti pure? Alla fine meritato il suo 21esimo posto, peggio di così non poteva andare, per la aggraziata Emma. Una esibizione che ci ricorderemo per le sue scosciate e la camminata a gatta (sì, altro che gatta, questa è un facocero). VERI BED EMMA.
Meglio così, metti fosse arrivata alla vittoria che me la ritrovo a cantare tutta la canzone ruttando per la gioia.

La grazia



Vince sicuramente il premio per l'esibizione più trash la Polonia. Intanto sentire queste sgallettate cantare un rap in polacco mi ha traumatizzato per tutta la serata, ma ancora di più vedere queste tizie che lavano e fanno il burro sul palco. Oddio, questa era quello che si poteva leggere fra le righe, visto che mentre una tizia lava i panni con le poppe completamente di fuori, l'altra prepara il burro con un mega dildo. Senza contare le espressioni orgasmiche. Insomma, un film porno in piena regola.

Sembra porno, ma non è!




Ingiustamente fuori dal podio l'Ucraina con Mariya Yaremchuk, soprattutto per il criceto umano che si è portato dietro. Chi non vorrebbe un criceto così, in camera o in ogni qualsiasi altra stanza della camera? Insomma, ditemi dove si comprano che vado subito.
Al di là della ruota, dove la cantante si esprimeva in svariati giochi erotici, Tick-Tock si meritava almeno uno dei primi tre posti e penso che la potremo ritrovare anche in radio a scartravetrarci i maroni questa estate.


Viva i criceti <3




Grande sorpresa a metà serata, quando compaiono i Power Rangers. No, forse sono i Teletubbies appena usciti da una clinica di disintossicazione per essere entrati nel tunnel della droga. Sì, me li voglio immaginare così i Pollaponk, gruppo islandese. O magari sono i cugini dei Teletubbies, le vie dell'Eurofestival sono infinte.

È l'ora dei Teletubbies! È l'ora dei Teletubbies!



Infine una nota di stile in negativo. Sappiamo bene che i tedeschi non sappiano cosa sia la moda: i sandali con calzini bianchi abbinati ne sono la chiara e limpida dimostrazione. Ma questa specie di Pink di serie C (cantante del gruppo Elaiza), con il giacchetto in simil-pelle beato chi se lo fa il sofà e lo straripamento di tulle in ogniddove ha proprio toppato. You need a fashion shower.




17 commenti:

  1. Mi fa impressione 'sta barba però...

    RispondiElimina
  2. Che spettacolo! Guardato fino alla fine, leggendo nel contempo i tweet al vetriolo di tutto il web. Concordo su tutto. Però io, nonostante i francesi mi stiano sulle palle, ho trovato divertente la loro canzone. Non meritavano l'ultimo posto. C'erano delle lagne tremende che non so per quale oscuro motivo siano state votate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo me la canzone dei francesi era simaptica, meglio di altre lagne che ho sentito! :D

      Elimina
  3. Io ho seguito solo un po' ieri sera, sinceramente l'Olanda seconda anche no! Una lagna i due.... Comunque abbiamo fatto una figura brutta brutta, o forse Emma ci rappresenta davvero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io spero Emma non ci rappresenti. Oddio un pochino sì, però T.T

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Emma le ha tentate tutte, ci ha anche sbattuto in eurovisione la passera...
    Ma a me sta Conchi piace assai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse è per quello che ha perso miseramente :P

      Elimina
  6. la Conchi probabilissimamente ha vinto solo in virtù della sua barba
    ben sta alla marrone, la prossima volta rimanga ipertricotica anche lei, che così ne trae vantaggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahhahaahha mi sa che a lei basta poco :P

      Elimina
  7. No ma i Backstreet boys Danesi? Adorabili
    Il fuoco dell' Armenia? Pura passione
    La dolcezza del Norvegese? Poetica
    Alcune erano lente ok,alcune forse eccentriche(les franceses pur esamples), ma dai lagne? C'è di peggio.
    Chi non vorebbe fare un party con i francesi o gli islandesi! Mentre gli olandesi suonano in un angolo da soli la chitarra, Conchita piange per l'emozione della vittoria, e la nostra Emma fa da cicerone spiegando l'importanza del foro italico. Personalmente quest'anno mi è piaciuto, il palco e gli effetti. Pazzeschi! Basta ciao kiss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è piaciuto un sacco anche a me quest'anno! Grazie del commento partecipato, un bacio Viv!

      Elimina
  8. Ho visto un pezzo di Eurovision in Belgio, l'anno scorso l'ho seguito in Spagna e prima di allora non sapevo neanche della sua esistenza, pensa te.

    Comunque Emma Marrone è incommentabile. Non so se è peggio lei, le pose oscene o il vestito orrido.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per alcuni anni l'Italia non ha partecipato, ma ormai sono quasi sessant'anni che lo fanno! Se lo è cercato Emma :P

      Elimina