mercoledì 30 luglio 2014

Fu così che la Pausini mostrò la fenicottera

Manco il tempo di far passare pochi mesi che la Pausini sclera di nuovo. Era successo ad un suo concerto, dove Lauretta ci teneva a far sapere che fosse una contadina CASSO!.
Succede che siamo alla fine di un suo concerto a Lima ed arriva in accappatoio. Tutto procede per il meglio e niente fa presagire quello che accadrà di lì a poco: mentre la canzone sta per concludersi, per un finale ad effetto come si deve, Laura sale le scale per andarsene. 
Patatracchete! Una volta girata lì davanti è tutto aperto: un parcheggio gratuito, un tendone da circo di Moira Orfei, la Salerno-Reggio Calabria, la riviera romagnola. Insomma sotto l'accappatoio arriva la sopresa, libera e felice come una farfalla, spunta la fenicottera pausiniana.
Sentendo che un venticello fresco sta prendendo il sopravvento in direzione vagyna, si accorge del misfatto e cerca di coprire la marmotta con quello che può. Risultato: la fagiana vola più libera che mai.

A questo punto, dove io sarei corso via in lacrime o Belen avrebbe aperto ancora di più il tendone, Laura Pausini se ne esce con nonchalanche: "Yo la tengo como todas!". Touchè.








lunedì 28 luglio 2014

Ricomincio da qui: Trashipirina ritorna!



Eccomi qua! Sono tornato, dopo una pausa di un mese e mezzo. Ho voluto intitolare la mia ripresa con "Ricomincio da qui" non a caso, la citazione trash è ovviamente dedicata al fu programma di Alda d'Eusanio che ricordiamo con tanto affetto. 
Ho stoppato il blog per ritrovare le idee, anche a causa di un periodo non particolarmente brillante. Ho studiato molto in questo periodo e ho cercato lavoro, sempre pensando al trash ed informandomi su ogni possibile evento, tipo ogni volta che Barbara d'Urso espleta le sue funzioni corporee più recondite.
Sono pronto a ripartire anche con nuove rubriche che farò partire prossimamente, oggi invece voglio rendervi partecipi delle news sulla dea del culo cosmico, meglio conosciuta come Nicki Minaj.
Pochi giorni fa è uscita la cover del suo nuovo singolo "Anaconda" (titolo ambiguino eh?) dove Nicki ci mostra due delle sue doti maggiori che la contraddistinguono: le sue gigantesche chiappone.


Non pensavo di avere sto gran culone
Se la classe non è acqua, lei è proprio catrame. A questo punto, visto l'ingombranza che si porta dietro, proporrei di far pagare l'Imu a Nicki.

Ma cambiamo decisamente argomento, come dicono ai telegiornali, parlando di Anna Tatangelo (Studio Aperto mi fa una pippa a me).
La cantante similcinquantenne non sapeva più cosa fare: stare a giornate in casa con Gigi d'Alessio è una punizione che non augurerei a nessuno. Trovarselo pure a letto la notte è legalizzare nuovamente la pena di morte. Dopo essersi tatuata Giggi sull'inguine, sul braccio, sulle poppe ed anche sul sotto ascella, ha deciso di tornare a cantare con il nuovo singolo Muchacha.



Io sono una muchacha troppo sexy,
che ama ballare senza trucco e tacchi,
ma anche i playboy che fanno tanto i dritti,
poi si innamorano di me
Perché...
Io sono una muchacha troppo sexy
che non da troppa confidenza ai maschi
Amo ballare sempre fino a tardi
E far l'amore con il mar,
e far l'amore con il mar,
e far l'amore con il mar...

Quindi lei è una muchacha troppo sexy, balla senza trucco e tacchi (ma quando mai, è più truccata di Moira Orfei) e tutti i playboy si innamorano di lei (ma tanto ti sei presa Giggggi). Ma la cosa più bella è che fa l'amore con il mar, poetica come non mai, mi fa sorgere un dubbio: ma dopo averlo fatto non ti brucia lì (proprio lì)? 

Vi auguro anche a voi, tanto ammore con il mar. 

mercoledì 11 giugno 2014

Non sapevo di dovermi sposare! - la guerra a colpi di anelli tra Raffaella Fico e Mario Balotelli

Oh, che bella la stagione estiva! Matrimoni fioccano in ogniddove, bomboniere, confetti, partecipazioni, fontane di cioccolato, riso e soprattutto Enzo Miccio che non manca mai.
La notiziona di questi giorni è la proposta di matrimonio di Balotelli per la sua ragazza Fanny. Sì, perché se non lo sapevate Mario è fidanzato, con questa tizia:

Fanny, mentre sta andando a fare la spesa

Ehm veramente una personcina di gran classe, che non ha problemi di mostrare le sue doti. Oddio, si poteva risparmiare sta tuta attillata, ma ce ne faremo una ragione.
La proposta di matrimonio, visto che siamo nel 2014, viene sancita via Instagram con una foto dell'anello regalato da Balotelli.

Mani curate

Diciamocela tutta, avrà speso anche milioni, ma questo anello sembra trovato nell'ovino Kinder. Ho avuto per un attimo una indecisione vedendo la mano, visto che un meccanico dopo aver controllato l'olio e cambiato le candele le ha messe meglio.


Se già qui vi eravate stupiti, leggendo di Balotelli che appende il membro al chiodo, il fattaccio accade poche ore dopo direttamente da casa Fico. Sìsì, proprio colei che qualche giorno fa ha iniziato una carriera da cantante e che ha avuto un figlio proprio da Balotelli (peggio di Beautiful e Sentieri messi insieme).
Caso vuole che Gianluca Tozzi (il figlio di Tozzi - nota di Trashi - che al mercato mio padre comprò) abbia proposto a Raffaella di sposarla, proprio poche ore dopo la proposta di Mario. Ma che casualità!
E chiaramente non ti vanno a mettere la foto su Instagram anche loro?




Se andiamo di questo passo, tutte le ex di Balotelli dovrebbero sposarsi entro un mese. In pratica mezza Italia convolerà a nozze. 
La battaglia è iniziata con l'anello, ma speriamo continui con il vestito, le bomboniere e chi più ne ha, più ne metta. Basta solo che il giorno del matrimonio si prendano a bouquet in faccia. 

Ah l'amour! E le prime pagine di Chi! 

P.s. tanto per non farci mancare nulla, ieri è uscito il video di Rush, il "successone" di Raffaella Fico che si atteggia a popstar. Ce l'avrà fatta? A giudicare dal non sapere una parola di inglese e l'incapacità di muovere manco mezza falange ecco il risultato:






lunedì 9 giugno 2014

Il duello mondiale: Shakira vs J. Lo. Una sfida a colpi di chiappe

Visto l'imminente inizio dei campionati mondiali di calcio in Brasile, prima che ne parli anche Radio Maria, vorrei analizzare uno scontro che sta avvenendo tra due puttanpop di prim'ordine. Sia Shakira che Jennifer Lopez hanno partorito il loro singolo paraculesco sui mondiali; io voglio pensare che la sfida si decida a colpi di chiappe, anche se purtroppo questo non avverrà.


Shakira ha scelto un titolo emblematico, sicuramente di difficile interpretazione che lascia spazio a riflessioni profonde: La la la. Di sicuro non ce lo dimenticheremo, visto che anche il testo è pari al titolo, una parola ripetuta all'infinito. La canzone di Shaki è inclusa nello spot di Acrtiva, lo yogurt da bere che ti libera l'intestino. Con un cagotto. Che sia un presagio sul successo della canzone?



Passiamo alla seconda canzone: We are one, se non bastasse il titolo continua con Ola ola, tanto per rendere anche qua tutto più ebete. Jennifer Lopez in realtà fa da spalla all'onnipresente Pitbull, che torna puntuale ogni estate, come le ascelle sudate. Solito vestito total white, come nelle migliori tradizioni truzze, presenta Jenni che cambia più vestiti del guardaroba di Carla Gozzi.




E voi quale preferite tra le due? Il truzzo-ritmo di Pitbull con la partecipazione straordinaria del culo di J. Lo o la spagnoleggiante Shakira che ti fa muovere il bacino con Activia (e forse anche altro)?
Ma soprattutto, perché Suor Cristina non ha ancora inciso un pezzo per i Mondiali di calcio? Tanto ormai questa ce la ritroviamo anche a pubblicizzare la caciotta in uno spot. 



mercoledì 28 maggio 2014

Raffaella Fico e la carriera da cantante. Sì, lallero

Pochi giorni fa una notizia ci ha profondamente sconvolto. E questo va oltre la Canalis pregna od il matrimonio della Kardashian a Firenze (magari ve ne parlerò in un altro post). Sto parlando di Raffaella Fico e della sua idea insana, sconvolgente, allibente, avvilente e tante cose con ente, di entrare nel mondo della musica. Sì, avete capito bene, Raffaella Fico vuole cantare.



Ma torniamo un attimo indietro: per chi non la conoscesse Raffa è una showgirl, modella, attrice e conduttrice televisiva. Questo è ciò che dicono i tizi di wikipedia dopo aver bevuto una bottiglia di vodka a testa. La signorina Fico risulta, infatti, essere famosa per:
  • partecipazione al Grande Fratello, dove ha mostrato le sue due doti (giusto quelle);
  • mette all'asta la sua verginità per un milione di euro (un'altra dote);
  • partecipa come valletta a vari programmi eterocentrici dove l'unico scopo è mostrare le poppe;
  • ha una storia d'amore con Cristiano Ronaldo (beata lei), in parole povere botta e via;
  • la sua passione per i calciatori continua con Balotelli (evidentemente ha un debole per il calcio e le palle) da cui ha una figlia. Controversie su controversie, la figlia è tirata da un genitore all'altro come una palla, ma da basket.
Riassumendo:

Avendo esaurito ogni scoop possibile ed immaginabile sulla sua vagina o sulle sue poppe decide quindi di entrare nel mondo della musica, dove presenta il singolo Rush, che speriamo non sia accompagnato da album. Il video uscirà il 30 maggio ed io non sto già nella pelle. 
La musica è una delle mie più grandi passioni -ha spiegato all’Ansa- e la realizzazione di questo brano è un ennesimo traguardo raggiunto, che segna allo stesso tempo un nuovo punto di partenza.



Porella, si atteggia già a Puttanpop, ma quello che ne viene fuori è un totale disastro. Si muove meno di Britney e questo è tutto un dire. Forse sarebbe più sincronizzata anche Marina Ripa di Meana se si mettesse a cantare. E ci auguriamo di no. Anche per il playback non ci siamo proprio, il ritmo non ha stretto amicizia con Raff. Insomma a Rihanna le puoi giusto pulire il sottoscala.

sabato 17 maggio 2014

17/05/2014 Giornata internazionale lotta omofobia e transfobia

Io mi immagino un mondo 
dove non esistono più discriminazioni per la tua sessualità, 
dove non sei costretto a rifugiarti in cameretta a piangere perché i tuoi compagni ti hanno preso in giro a scuola, dove non sei costretto a vergognarti perché tieni per mano il tuo ragazzo, 
dove non sei arrestato e costretto a subire violenze, torture solo perché sei omosessuale, 
dove non sei costretto al suicidio perché ti vergogni di quello che sei,
lo immagino e ci credo fortemente. 
Mi immagino un mondo dove essere fieri di ognuno di noi.

Diciamo NO all'omofobia ed alla transfobia SEMPRE! 







All you need is love

Doctor Ci.


venerdì 16 maggio 2014

*** Tanti auguri Trashipirina! 2 anni di trash! ***

È iniziato tutto il 16 maggio del 2012, due anni fa, l'avventura blogghettistica di Doctor Ci. con Trashipirina. Iniziava come un gioco e continua ad esserlo due anni dopo. Ma con molte soddisfazioni in più; in primo luogo tutti voi che mi leggete ogni giorno e commentate (anzi mi fate schiantare dal ridere con i vostri commentini più acidi di Enzo Miccio quando vede un sandalo abbinato al calzino bianco).
Per l'occasione mi sono preparato con un vestitino sobrio:




Il mio scopo, che rimane anche oggi, è quello di farvi fare un sorriso o passare cinque minuti più o meno spensierati. Oltre a questo, chiaramente la diffusione della dottrina del trash in ogni lago, in ogni luogo, affinché voi tutti possiate dire "Scarpe a più non possoooo" o "Socontentapestafastafilata" o "You need a fashion shower" in ogni momento lo vogliate! Ok, oggi sono sdolcinato. Oltre al compleanno di Trashi c'è in lizza la possibilità di diventare la prossima Suor Cristina e di comparire sul giornale Miracoli. E si sa che, in tempi di crisi, non ci si fa mancare niente.



Perciò, prima di iniziare a tagliare la torta a forma di culo di Nicki Minaj (in scala 1:1 riesce a sfamare tutto l'emisfero boreale) vi ringrazio ancora! Continuate a seguirmi sulla pagina Facebook. Se poi volete conoscere Doctor Ci. stalkeratelo su Facebook e su Twitter e diventerete amicici.

Tanti auguri Trashipirina!


mercoledì 14 maggio 2014

Le liti in del momento: Emma Marrone vs J-Ax e Solange vs JayZ

Diciamocelo, c'è sempre bisogno di una sana lite quotidiana in cui due vip si scannano fino ad arrivare alle borsettate o tirate di capelli inconsulte.
Questa è la volta di Emma, aridaje, tornata dopo una figura Marrone dall'Eurovision Song Contest. Già non contenta di aver sfanculato la vincitrice del festival, Concita, per la sua barbona, ora se la prende con la suora di The Voice.
"Gli italiani si scandalizzano per me, ma non per una suora che si fa un selfie con banana in Tv. È un insulto a quelli che come me sono nello showbiz: in Tv ci vai per avere successo, altrimenti se hai un dono prendi i bambini dalla strada e ci fai un coro."

La suora è ovviamente Suor Cristina, che qua vediamo con una banana in mano. No, non quella che credevate voi, maliziosi che non siete altro.


Apriti cielo! Risponde subito J-Ax, coach della suora: l'insulto allo showbiz non è una suora, ma chi pensa che nessuno abbia un messaggio da portare in tv. È il tuo vuoto che senti. 
E ancora: e "showbiz" non lo sentivo dai cessi del Festivalbar del '93.
ZAN ZAN! 

Ora cosa accadrà? Verrà usata la suora, come ninja contro Emma? Emma risponderà con un attacco fregna risucchio? Aspettiamo la risposta della Marrone.


Altro terreno di lite è quello tra Solange e JayZ. No, non è quel Solange che pensate voi, quello che leggeva il futuro dai calli del piede, che qui potete osservare mentre interpreta Mirko di Kiss me Licia.


La Solange di cui parliamo è la sorella di Beyoncè. Il fattaccio è accaduto qualche giorno fa in una ascensore: Sola ci ha dato giù di botte con suo cognato, ovvero Jay-Z. La cosa più carina è che tutto avviene sotto gli occhi di Beyoncè, che manco una sculettata si è potuta fare.


I motivi delle capocciate? Si pensa ad un tradimente di Jay od a comportamenti da padre non piaciuti alla cognata. Intanto arrivano le prime conseguenze: Solange ha tolto dagli amici sua sorella. Un fatto veramente gravissimo, un affronto epocale.




domenica 11 maggio 2014

L'Eurovision visto da Trashipirina: la caduta dell'impero Marrone e la vittoria di Conchita


Non c'è nulla da fare: l'Eurovision Song Contest si dimostra ancora una volta un Festival con le contropalle. Ok, sarà l'incarnazione del trash europeo, ma in quanto a scenografia, luci, effettini vari, esplosioni, fuochi d'artificio, poppe e vagyne mobili, non ha da temere rivali.
Cosa rimane della finale e dell'edizione numero 59?



Sicuramente la vincitrice Conchita Wurst, austriaca, drag queen con la barba. E la barba l'ha fatta a tutti gli altri partecipanti, con la sua Rise like a phoenix, vagamente 007eggiante. Ed insomma, la barbettina così perfetta la vorrei avere pure io, ecco!
Alla faccia di tutti gli omofobi in ogniddove, beccatevi questa #weareunstoppable!




Chi non l'ha presa bene è sicuramente la nostra rappresentante Emma Marrone, che lancia frecciate alla Conchitona: Senza quella barba nessuna chance per Conchita. 
Da che pulpito vien la predica, voglio dire vai ad un festival europeo, non sai manco dire DENG IU in inglese e poi ti lamenti pure? Alla fine meritato il suo 21esimo posto, peggio di così non poteva andare, per la aggraziata Emma. Una esibizione che ci ricorderemo per le sue scosciate e la camminata a gatta (sì, altro che gatta, questa è un facocero). VERI BED EMMA.
Meglio così, metti fosse arrivata alla vittoria che me la ritrovo a cantare tutta la canzone ruttando per la gioia.

La grazia



Vince sicuramente il premio per l'esibizione più trash la Polonia. Intanto sentire queste sgallettate cantare un rap in polacco mi ha traumatizzato per tutta la serata, ma ancora di più vedere queste tizie che lavano e fanno il burro sul palco. Oddio, questa era quello che si poteva leggere fra le righe, visto che mentre una tizia lava i panni con le poppe completamente di fuori, l'altra prepara il burro con un mega dildo. Senza contare le espressioni orgasmiche. Insomma, un film porno in piena regola.

Sembra porno, ma non è!




Ingiustamente fuori dal podio l'Ucraina con Mariya Yaremchuk, soprattutto per il criceto umano che si è portato dietro. Chi non vorrebbe un criceto così, in camera o in ogni qualsiasi altra stanza della camera? Insomma, ditemi dove si comprano che vado subito.
Al di là della ruota, dove la cantante si esprimeva in svariati giochi erotici, Tick-Tock si meritava almeno uno dei primi tre posti e penso che la potremo ritrovare anche in radio a scartravetrarci i maroni questa estate.


Viva i criceti <3




Grande sorpresa a metà serata, quando compaiono i Power Rangers. No, forse sono i Teletubbies appena usciti da una clinica di disintossicazione per essere entrati nel tunnel della droga. Sì, me li voglio immaginare così i Pollaponk, gruppo islandese. O magari sono i cugini dei Teletubbies, le vie dell'Eurofestival sono infinte.

È l'ora dei Teletubbies! È l'ora dei Teletubbies!



Infine una nota di stile in negativo. Sappiamo bene che i tedeschi non sappiano cosa sia la moda: i sandali con calzini bianchi abbinati ne sono la chiara e limpida dimostrazione. Ma questa specie di Pink di serie C (cantante del gruppo Elaiza), con il giacchetto in simil-pelle beato chi se lo fa il sofà e lo straripamento di tulle in ogniddove ha proprio toppato. You need a fashion shower.




sabato 10 maggio 2014

Emma sempre più Marrone: la finale tra una scosciata e l'altra

Ormai se ne parla da giorni: stasera in Danimarca scopriremo il vincitore dell'Eurovision Song Contest, il festival canoro più trash che ci sia. L'Italia è in finale di diritto ed ha deciso di portare questa sera come rappresentante Emma Marrone.

Ora, non si sa per quale motivo oscuro e recondito, ma sembra sia la favorita. Anche dai bookmaker che danno la sua vittoria a 3,50. Non so se questo sia un terribile presagio, se Nostradamus l'aveva predetto "Marronem vincitur Eurovisium, culum est", o se sia tutta colpa della lobby degli sfracassatimpani.

Analizziamo quindi, per bene, la nostra candidata. Iniziando dal look: Emma decide di sfoggiare un abito in stile impero, con tanto di alloro dorato in testa e mantello svolazzante.


Tralasciando l'imbarazzo di tutta Europa alla vista, se già non bastasse sto obrobrio di roba che si è messa, ci si mette anche la sua finezza che la contraddistingue. Sì insomma, la sua finezza insita, quella che se la cerchi la trovi nel cardias.


Ecco quindi che ne viene fuori una fantastica scosciatura di gambe, con tanto di visioni vaginiche oniriche. In pratica le ho fatto una visita ginecologica in tv. Emma, puoi tornare tra un anno, ti prendo l'appuntamento. 


Sì, insomma LABBRA OVUNQUE, LABBRA GRANDI E PICCOLE. AAAAAAAAAAAAAAAAAH!



Veniamo alle favolose interviste: vi avevo proposto, qualche mese fa, la sua favolosa pronuncia in preparazione al Festival. Secondo voi si è fatta due lezioni di inglese per prepararsi? Magari! Parla meglio google traduttore. 


Niente, non gna fa! Sì, sì AI VERI GUD TUDAI, sì sì. 
Un traduttore (imbarazzato) per due domandine e l'unica cosa che riesce a dire: AI OP. IEA IEA. Sempre più marrone, insomma. 

Stasera sapremo sicuramente di più: sarai lei la vincitrice dell'Eurovision Song Contest 2014? Vi immaginate poi le interviste che si deve fare TUTTE in inglese? E quante vagyne riusciremo a vedere? Però, alla fine, siamo tutti un po' patriottici, quindi GUD LAK Emma, come direbbe proprio lei.


mercoledì 23 aprile 2014

La notizia che vi sconvolgerà: Valeria Marini si è lasciata. E la Ventura si è ridotta le poppe

Sono tornato! Dopo una pausa di un mesetto con Trashipirina, sono pronto e carico per ripartire. Non vi preoccupate, non sono stato rapito da alieni, caduto in qualche tunnel, ma stavo solo provando la coreografia di Pittarosso. Provateci voi a non saperla! Qui parte una gif a caso:


Ma veniamo al punto clou del post: Valeria Marini si è lasciata. Avete capito bene, meno di un anno fa il super matrimonio iper paparazzato con tanto di invitati vip in ogniddove, rose che spuntavano anche dalle mutande e vestiti, vestiti osceni come se piovesse.
Tanta fatica per nulla, noi che ci eravamo tanto prodigati a seguirla più tirata di un pitone che si è ingoiato un cervo, più truccata di Moira Orfei dopo essere caduta in una bitumiera di cipria.
Ed il povero sposino? Che poi diciamocela, nessuno se lo è filato fin dall'inizio e manco ora sappiamo chi sia.
Comunque poteva essere anche peggio, per esempio si potevano lasciare dopo sei mesi. I motivi? Sono ancora misteri misteriosi, i quali verranno approfonditi al meglio da Giacobbo con Voyager.
Vogliamo ricordare i bei momenti così: con la Marini tirata a lucido.


La Simona in rosso, intanto, è scatenata più che mai. Dopo lo spot Pittarosso che ormai ci vediamo nelle pause tra una pubblicità ed un'altra (e che merita indubbiamente un premio speciale) annuncia di essersi ridotta il seno.
Allora anche te deciditi un attimino: allarga, resitringi, allarga restringi, ma non è mica un borsellino degli spiccioli eh? Il lavoro è stato veramente arduo, decine e decine di muratori hanno lavorato notte e giorno senza tregua, per riuscire a tirare giù la terrazza di Simona. Sarà riuscito? 






mercoledì 26 marzo 2014

Preparatevi: questo è l'anno del trash-mistico. Amen

Quest'anno più che mai stiamo assistendo alla nascita ed al consolidamento del trash-mistico. A trainare il tutto sempre più giornali che, diretti da Sandro Mayer e dal suo parrucchino, stanno trasformandosi in gossip sacri. Tra Albano che scaccia il demonio, Carmen Russo mamma miracolo e Giletti che diventa San Francesco, ce n'è per tutti i gusti.
Io comunque aspetto una visione mistica di Mara Venier.




Anche i Talent sono diventati sacri. Prendete The Voice: ormai ne hanno parlato tutti (eccetto le televisioni Mediaset) di Suor Cristina. Se non la conoscete, vi posto il video dove arriva bella tranquilla e ti canta No One di Alicia Keys. Che poi a dirla tutta ora il talent ci marcerà sopra per tipo venticinque anni e lei non è manco tutta questa bravura.
Comunque sia, il video di Youtube ha persino battuto il record di Psy: nei primi giorni le visualizzazioni sono più di venti milioni. Alla faccia delle PuttanPop, qua si va diretti al MistycPop.
Già me le immagino Christina Aguilera e Lady Gaga a cantare alla prossima messa del Papa. 



Passiamo al Grande Fratello che di mistico ha proprio bisogno. Infatti, voci sempre più forti vogliono la tredicesima edizioni alla chiusura anticipata. Dopo incendi, boicottaggi vari, gli ascolti sembra siano più altalenanti delle gambe di Alessia Marcuzzi.
Intanto aspettiamo con ansia che Manuela Arcuri abbia il travaglio in diretta. Natale 2.0 nella casa.
Anche se la notizia dell'ultima ora sarebbe la dipartita di Manu dal reality, sostuituita da Vladimir Luxuria. Mai una gioia.
Manuela Arcuri ed il parto tri-vitellare


Serve molto coraggio anche a vedere questo video, in cui Simona Ventura ed Antonella Clerici ballano YMCA. Scoordinate come non mai, due colonne corinzie con qualche strass e paillettes a imbellire il tutto.
Chiamate l'esorcista. 

E se non c'è, Albano.


venerdì 21 marzo 2014

Emma e la figura Marrone: l'intervista veri inglisc

Manca poco più di un mese all'inizio dell'Eurovision Song Contest, che si disputerà quest'anno a Copenhagen. Dopo l'esibizione di Marco Mengoni nel 2013, quest'anno a tenere alta la bandiera italiana è stata chiamata Emma Marrone.
Facciamole una intervista in inglese, visto che si parla del Festival europeo della musica. L'avessero mai fatto. Lei con la gioia di cane abbandonato sull'autostrada, ma soprattutto con la carica di un bradipo in doppia fila.
Dell'inglese poi possiamo stendere un velo pietoso, anzi un velo non basta, ne servono almeno una decina. Facciamo un piumone invernale così si copre tutto a puntino. Anna dello Russo forse lo parla meglio, e questo è già tutto un dire.
Sembra di essere ad una interrogazione al liceo, quando non sapevamo bene l'argomento e tenevamo il libro aperto in vista per cercare qualche spunto: Eurovision is a big oppurtuniti for mai uork, aimmmm aim redi to sing fooor, for meni pipol for ennn (???) in tis niu nescion, eeeee aim redi! 



Aim not de star, aim a simpol person aim emm ummm mai fot sei (risate imbarazzate) andergroun.
Ossantocielo che sudata, nel frattempo ho partorito cinque gemelli.  

Ma almeno Emmina preparati un discorso prima ed imparalo a memoria no? Canta va che è meglio. Forse.


giovedì 20 marzo 2014

A is for the answer? Manco col binocolo. La trash-recensione della final season di Pretty Little Liars (quarta stagione).

Anche quest'anno si è consumato il finale di stagione di una delle serie più trash che possiamo trovare in video in questi anni: Pretty Little Liars. Rendiamoci subito conto di una cosa, per chi è ormai entrato nel tunnel (perché sì, questo telefilm è come la droga), non potrà uscire fino a che non riuscirà a capire qualcosa. Cosa che chiaramente siamo ben lontani dal possedere.

** ATTENZIONE CONTIENE SPOILER ** Se andate avanti con la lettura arrangiatevi eh!

L'ashtag ufficiale della puntata era #Alitellsall, finalmente sta stronza morta, risorta una decina di volte si degnerà di parlare alle sue quattro (cretine) amiche. Si parte dove eravamo rimasti la penultima puntata: le quattro liars sono nel covo di Ali ma si stupiscono nel vedere una persona presente. Sarà forse Melissa, la donna che compare a casaccio, Cece oppure Shana? Io per un attimo ho sperato anche nella Dott.ssa Sullivan, ingiustamente eliminata dalla serie. 
Niente di tutto questo: Noel

Anvedi 'sto burino
Ora voi capite bene che sto invecchiando, ma cosa cavolo c'entra Noel con tutto sto impiastro di intrecci? Tra tutti i personaggi vanno a prendere proprio lui. Se l'inizio è questo, siamo a cavallo.
Mentre Hanna e Spencer iniziano una discussione zoologica sulle oche o anatre (giusto per mandare avanti il baraccone per due-tre minuti) arriva lei, la più inseguita e la più morta ragazza di Rosewood: Alison.

E una fettina di culo col limone

Le quattro liars si alzano in piedi, estasiate di fronte a cotanta visione mistica. Dopo più di un anno che le aveva tenute all'oscuro, portando anche tutte le ire di A su di loro, torna e vuole un abbraccio. Ma loro sono troppo buone e glielo concedono. Grandi amori per tutte eccetto per Spencer. Le due si guardano giusto per scambiarsi tremila occhiate di odio, un po' come farebbe Arisa con Mara Venier.
Ma veniamo al dunque Alison parla su. #Alitellsnothing


Nello stesso momento, nella "tranquilla" cittadina di Rosewood (con tutti sti morti ormai mi supera Cabot Cove, fatti da parte Jessica Fletcher) il super detective bono inizia una venticinquina di interrogatori contemporanei. La prima ad essere chiamata è Cece
La bionda, scomparsa per metà stagione, ritorna con l'accusa di aver ucciso Wilden. Aridaje, ma chissene di 'sta storia, ormai ce ne sbattiamo tutti da quando sappiamo che la milf mamma di Hanna è salva.

Portatemi Clio Make up per Cece, è un'emergenza

Cinquanta Sfumature di Alison - capitolo primo: Ian e Melissa
Che Alison fosse una vacca che la dava via come il pane, lo abbiamo ben capito stasera. Il primo fortunato è Ian (pace all'anima sua). Durante il soggiorno con Ali, Melissa li scopre raggiungendoli ed inizia a fare un casino che manco ad Uomini&Donne ne vedevo tanto.
Mentre Melissa starnazza, Ali scopre i famosi video di Ian, in cui è presente mezza Rosewood, e se li frega. Alla faccia vostra.

Melissa stai calma, tanto sei cornuta lo stesso

L'idea di Alison per stanare -A è questa: minaccio tutti coloro che penso siano indiziati, così se becco A non mi starà più a seguire. In questo modo Alison si è fatta nemica con Rosewood intera. Bel piano Alison eh!

Cinquanta Sfumature di Alison - capitolo secondo: Jenna 
La prima ad essere minacciata dalla risorta Alison è Jenna, in quel momento cieca (oddio al momento non so se sia tornata cieca o ci vede, visti i continui sbalzi oculari). I video in cui si fa Toby, sono il mezzo per minacciarla in maniera agevole: ti seppellirò, così conclude Alison (neanche Tina Cipollari arriva a tanto eh).

Ehm Alison, sei un po' fuori luogo qua eh.

Jenna 


Nel frattempo a Rosewood, colpo di scena! Ritorna Melissa, la quale ha il dono di farsi vedere proprio nei momenti meno opportuni. Dove l'avevano mandata questa volta? A Londra. Ma almeno questa volta non è incinta. Sappiamo solo una cosa: porta più rogna che uno specchio rotto.

Ci mancava giusto lei

Cinquanta Sfumature di Alison - capitolo terzo: Accadde quella notte
Finalmente parte il racconto di quella famosa notte in cui una tizia a caso venne uccisa. Si parte alla Di Laurentis House, dove la Signora D evidentemente isterica vieta ad Alison di uscire di casa. È una mamma così attenta che Alison non solo esce di casa con nonchalanche, ma si prende anche tre/quattro pasticche di sonniferi. Già che c'era io mi facevo anche una carbonara.
Scopriamo, però, il motivo per cui le quattro disgraziate sono cadute in un sonno lacerante: erano sotto sedativo (che grandi rivelazioni).

Bevi e dimenticati come sei conciata

Cinquanta Sfumature di Alison - capitolo quarto: Ezra
Alison si incontra con Ezra, il quale si è accorto che la signorina Ali va ancora al liceo. Tanto professore, quanto sveglio come un opossum. Di flashback in flashback si viene a scoprire che i due si erano conosciuti nel college di Cece; Alison con abile mossa si finge cultrice di Scott Fitzgerald leggendo due notizie su wikipedia. 
Voglio dire, Ezra credi ad una persona che non sa manco cosa voglia dire favolista?

Grandi imbarazzi a Pll. E grandi attoroni
E niente, Ezra dopo circa una decina d'anni di rapporto, scopre la verità su Alison e non la vuole più vedere. 
Insomma la storia che Ezra avrà speso milioni e milioni di dollari per seguirle e per scrivere un insulso libro su Alison è veramente reale. Mah.

"Ci vediamo" "No, invece". Maria chiudi la busta

Jenna
Ezra

Cinquanta Sfumature di Alison - capitolo quinto: Ian
Quella famosa notte Alison vide anche Ian, ce lo ricordiamo bene da qualche stagione fa. Ere geologiche fa.
Viene il turno della minaccia anche per lui: ho tutti i tuoi cavolo di video, stai bene attento. 
Ian se la fila con la coda tra le gambe, ma ad un interrogativo non riusciamo a trovare risposta da anni: cos'è il NAT club? 

Ma chi ti vole Ian!

Jenna
Ezra
Ian


Cinquanta Sfumature di Alison - capitolo sesto: Spencer la pazza
Arriviamo al momento che tutti stavamo aspettando, Spencer ha ucciso Alison? 
Su una cosa sono tutte sicure, Spencer era strafatta quella sera, ha inseguito Alison con una pala, ma sul più bello è caduta e con lei le sue anfetamine (d'altronde sono o no quattro dementi?). Suor Ali accorgendosene si fa ripromettere che non ne prenda più e che vada a dormire. Lei le racconterà una storia e le darà il bacino della buonanotte.

Ricomincia pure domani.

Cinquanta Sfumature di Alison - capitolo settimo: Byron
Ricapitolando, Alison quella notte si è vista con Ezra, Ian, Spencer. 
Serviamo adesso il numero quattro: Byron Montgomery. Ebbene sì, se non lo ricordate (visto i duemilasettecento avvenimenti della serie) il padre di Aria si era fatta una ragazza dell'università (poi diventata matta, ma questa è un'altra di mille storie). Ed Alison se ne era accorta. 
Insomma di questo incontro non ce ne fregava una cippa a noi e manco a lei.

Giusto un pochetto orribile. Orribilina dai

Real Time presenta: Non sapevo fosse ancora viva! Con Alison Di Laurentis e Miss D
A questo punto Ali se ne va al fienile aspettando un messaggio, che non arriva. Da parte di chi?
Decide di andarsene a casa bella tranquilla quando badabam! Qualcuno/a le schiaffa un bel masso in testa. Tutto questo sotto gli occhi stupiti della signora D. 

Nooooo! Mi serviva per l'aiuola quel masso!
Ora mi tocca pulirlo, tutto quel sangue. 
Cosa fa una mamma che vede sua figlia colpita da un masso in testa? Chiama il 118, cerca un aiuto, urla, fa la respirazione bocca a bocca. Niente di tutto questo, seppellisce la figlia manco chiedendosi se è in vita o meno. Forse deve coprire qualcuno? Suo figlio Jason? 

Ora chi lo lava quel bel vestitino?
Dopo essere seppellita viva, viene aiutata dalla signora Grunwald (andate qui, per portarvi tutto alla mente) un personaggio inutile, se non che tira fuori Alison dalla bara di terra. La Grunwald la tira fuori, ma poi la lascia in giro per strada, bell'aiuto eh. Grazie mille

Mentre cammina come uno zombie per strada, arriva Mona. Ci mancava giusto lei. 
La accudisce per bene e le consiglia di non farsi più vedere, come se fosse morta veramente. In cambio Alison le porge dei consigli per diventare una figa totale: togliersi gli occhiali e truccarsi. E ci voleva Enzo Miccio per dare questi suggerimenti.
Ma Alison non poteva sapere una cosa, Mona era pronta per diventare la prossima -A (o meglio quella della prima e seconda serie).

Pippi Calzelunghe psicotica
Finalmente Epilogo

Al commissariato di Rosewood arrivano, nell'ordine: Cece, Veronica Hastings, Melissa e Peter Hastings. Scena commovente di Melissa in lacrime che parla con il padre Credi che l'abbia uccisa Spencer?. Ma c'è qualcosa che non va, deve dirlo a suo padre, sa chi ha ucciso Alison. 
Dai, sììì! È il momento che aspettavamo!
Mai una gioia: glielo dice all'orecchio.

Padre, ho peccato. Ho molto peccato
Intanto nell'Alison covo c'è qualcuno. Finalmente è arrivato -A e le fa schiantare tutte. Era l'ora. 
Inizia un inseguimento frenetico con le cinque starnazzanti ed -A goffo come un rinoceronte con la sciatica. C'hai una pistola in mano, spara no?

Le stupende idee di Aria
Sono sul tetto, terrorizzate, ma.. arriva Ezra! Anvedi oh, che aiutone. 
Ezra sa chi è -A e glielo dice in faccia (la furbizia fatta persona 'sto qui eh), con il logico finale che -A gli spara un bel colpo proprio nel fegato.

E DILLO, MUOVITIIII

Momenti frenetici dopo lo sparo, le cinque Liars riescono a prendere la pistola che finisce in mano ad Hanna, isteriche come non mai urlano in faccia ad -A: TOGLITI LA MASCHERA, ORA!
-A è pronto per toglierla, finalmente Pretty Little Liars dopo novanta puntate ha un senso. Scopriremo chi è -A, ci pensate?

Daje -A, vuoi una mano?

MAI UNA GIOIA: le cinque dementi si lasciano sfuggire -A da sotto il naso per la 1544534912645565645655655 volta, che fugge schiantandosi su di un muro.
Nel finale due super colpi di scena: Ezra è morto. O forse no. E la signora D fa la fine di sua figlia: sepolta viva. Le uniche due persone a conoscere l'identità di -A.

Se devo vedere sta faccia, meglio che li chiuda

Tale madre, tale figlia.

Morale della favola di #Alitellsnothing: NON sappiamo ancora chi sia -A, NON sappiamo ci sia la tizia uccisa quella notte, NON sappiamo cosa sia il NAT, NON sappiamo perché la signora D copriva qualcuno e chi. 
Insomma ancora una volta non ci hanno svelato una cippa nulla. Il tunnel di Pretty Little Liars continua, continua, continuaaaaaa...