sabato 31 agosto 2013

Gente di mare, forse un po' trash... [volume 7 - season FINALE]

Purtroppo l'estate ci sta lasciando lentamente ed anche le rubriche estive vedono la fine. Niente più culi all'aria, poppe sbilenche o calanti, gambe cellulitiche e pance epocali. Dovremmo aspettare un anno, fino a che i vippi e le vippe cominceranno ad uscire dal letargo e a ripopolare le spiagge più chic d'Italia e del mondo.

Oggi partiamo con una coppia che più glamour non ce n'è. Briatore e la Gregoraci. Noto, con amore, che c'è una nuova dolce attesa dopo il primogenito Nathan Falco (nome che hanno scelto pescando delle lettere a caso). A giudicare dalla pancia potrebbero essere quattro o cinque gemellini.
Auguri Flavietto! Aspettiamo con ansia la fine della tua gravidanza.


Dolcenera durante l'estate si è messa d'impegno per la prova costume. Ehm, però ha esagerato un pochino troppo credo. Vabbè ricominciamo.. 
Dolcenera questa estate ha deciso di partecipare alla gara mondiale di Bodybuilding, auguroni Dolcè! (Santoddio fatele qualcosa, toglietele i bussolotti di proteine, bruciatele il tapis roulant, qualcosa!).


"Sono le tagliatelle di Nonna Pina" ecco, a forza di cantarle se le è scofanate per bene Antonella Clerici. A giudicare dalle poppe mastodontiche, 'ste tagliatelle sono meglio del silicone. Ah Marini, prendi esempio da lei! 

Come ultima, vi presento quella smandruppata di Elisabetta Canalis. Ormai ex "ragazza" di Clooney, ha deciso di utilizzare al suo posto un pretzel gigante. Forse quello può dare migliori soddisfazioni di George.


Tiè, "Gente di mare, forse un po' trash..." si conclude qua per questa estate. 
Se vedemo a giugno prossimo!






giovedì 29 agosto 2013

La trash-recensione di Pretty Little Liars - summer finale. #allafinesiscoprechièA

[QUESTO POST CONTIENE SPOILER - Non mi assumo la responsabilità di quello che possiate fare dopo aver scoperto che -A è... scherzavo. Insomma non leggetelo!]

Alla fine non ce l'ho fatta proprio. È stato più forte di me. Ho sentito il forte impulso di dover commentare Pretty Little Liars, proprio in contemporanea con l'uscita del finale di metà stagione.

[Se sapete manco i nomi delle Liars proseguite pure direttamente alla recensione]
Non sapete cos'è Pretty Little Liars? (d'ora in poi lo abbrevierò in Pll, come si usa tra abituèè del telefilm, perché mi si attorcigliano le dita a scriverlo). 
Ve lo spiego subito: protagoniste sono quattro ragazze (le Liars) che, in seguito alla morte della loro più cara amica Alison (una bitch d'altri tempi) iniziano ad essere torturate/stalkerate/seguite/accozzate da una misteriosa -A. E fin qui tutto ok, se non che queste quattro dementi in quattro stagioni non hanno ancora detto una parola alla polizia, mentre intorno a loro amici e conoscenti vengono uccisi come d'autunno sugli alberi le foglie. Le situazioni e gli arzigogoli che gli autori hanno creato diventano sempre più imbarazzanti, così come gli outfit che abitualmente indossano. 
Ma veniamo a noi:

Puntata 12 stagione 4: Now you see me, now you don't


La puntata si apre con le quattro Liars intente a fare congetture su -A e sul caso "mamma di Hanna" che nel frattempo ci ha scartavetrato i testicoli per bene. Stranamente le quattro sono vestite decentemente.
Se contiamo sul fatto che per parlare con le amiche si vestono come se andassero a fare un red carpet ad Hollywood, ma tralasciamo.
Primo momento pll-ansia: suonano alla porta. Arriva un pacco: -A ha mandato alle Liars quattro palle (è sempre tanto/a fantasioso) tutto per dire: "Se libera la volete (1a palla), con me la vedrete (2a). Baci (3a). -A (4a)".
Le palle di -A
Cioè sta a mandare ogni millisecondo un sms ed ora manda le palle, mah.
Hanna, come al solito un idillio di intelligenza, capisce che se sua mamma esce di prigione per loro saranno guai. E grazie al cavolo. 
Ma ecco che Spencer esce con la frasona della puntata-pre-sigla: 

ZAN ZAN!
Quelli che seguono sono i soliti minuti riempi brodo per arrivare a 42 minuti. Nell'ordine: il tizio venuto fuori dal nulla aiuta la mamma di Hanna ad uscire di prigione / Ezra ringrazia Aria per averlo supportato nel momento di crisi, ma lei è ora innamorata di Jake (il tizio muscoloso che le insegna karate - se vabbè). Vestitodemmerda time: Aria decide di andare a scuola vestita da sua nonna. Che dolce.

No, ma bellina
Mentre la mamma di Hanna può felicemente uscire di prigione ed indossare i suoi vestiti firmati col prete, che inspiegabilmente possiede milioni di euro (sto pensando anche io di farmi prete a Rosewood), le Liars possono tranquillamente mangiarsi qualcosa. Dlin dlon. E te pareva.
N'altro pacco, ossantoddio. Altro momento pll-ansia- Aria: "cosa succede se non lo apriamo?" o figliola, ma che cavolo di domande fai? Sennò che ci state a fare lì. Insomma lo aprono. 


Ecco che Emily se ne esce in maniera sagace: "è una bara per bambini, giusto?". No Em, è un portagioie extralarge.
Ansia a palate. Aprono la bara e trovano... Una bambola! Non si sa per quale motivo, ma sono sicurissime tutte quante: è Mona. Quindi -A vuole sbuzzare la pazzoide della serie.

L'avevate capito anche voi che era Mona, giusto? Uguale uguale.
Il tizio che ha fatto scagionare la Hanna-mamma, che fino a due minuti fa era in stato vegetativo, si ricorda tutto di un colpo chi ha ucciso il detective Wilden: una tizia che verrà riconosciuta come Cece. Zan zan.
Le Liars si dividono per i loro sopralluoghi che finiscono nel 99% dei casi in un casino/tragedia: devono trovare Mona.
Ma eccetto il club di francese, dove è obbligatorio parlare francese anche per andare a pisciare, non scoprono una minchia.
[Intanto Toby guarda i bigliettini orrendi che aveva fatto a sua mamma - momento inutilità].
Shana - la tizia commessa al negozio di costumi nonché campionessa olimpica di nuoto, nonché aiutante di -A - perde un foglio (intelligenza innata): Wren (il dottore bono) si trasferisce a casa di Melissa (la sorella di Spencer sempregravida). E qui il cervello inizia a chiedere pietà.

L'ho messo in caso qualcuno la volesse andare a trovare.
Segue una scena di venti minuti sul confronto tra Spencer (vestita a casaccio) e Toby (coi capelli cotonati che Amanda Lear negli anni '80 ci fa una pippa): una delle settecento crisi della coppia. 
Nessuno ha ancora detto a Marlene che della mamma di Toby non ci interessa una simpatica minchietta?

Che scene commoventi. Per i capelli di Toby deceduti intendo.

Minuti riempi brodo: Aria invece di scoparsi il tizio stupendo guarda un film in bianco e nero, mentre lui si addormenta (te la sei cercata, demente) / Hanna cerca Mona con Caleb / Paige guarda un film con Emily. Insomma tutte le coppiette pucci - pucci. Ma c'è un MA. Perché Aria, sfavata e vogliosa, se ne va da Ezra e sbadabam! C'è il bacio.

Giù di lingua. 
Mentre le ragazze hanno deciso di tenere la bara, come grazioso soprammobile in salotto, ecco che arriva il TERZO PACCO: -A non bada a spese in questa puntata. È una scatola di magia, quelle con cui si i maghi fanno scomparire i vari oggetti. Dentro compare una sega:


-A la mena ancora con la storia di Mona. Le Liars partono allora alla ricerca di un negozio di magia e ta dan: ecco che spunta Ravenswood, il misterioso paesino dove qualunque cosa è sbiadita. 
Un po' come vedere dagli occhi con la cataratta di mia nonna.
Insomma arrivano allo spettacolo di magia del Great Charlemagne dove tutto è inquietantemente rassicurante. Sì oddio. Succede che Aria è costretta a fare il giochino del mago in cui viene fatta sparire: sarebbe la volta buona che ci leviamo di torno i suoi orribili outfit, ma niente. Era solo un finto momento pll-ansia.

Neanche David Bowie aveva osato spalline così tanto arcuate.

Finisce il gioco, ma Aria tornando indietro non è per nulla convinta, spaesata si guarda intorno. Manca qualcosa, una cosina, cosetta, cosa? Ah ecco, manca Emily (no, ma siete Flavia Vento o cosa?). 
Oddio da quanto è inutile nella serie, in effetti,  nessuno se ne sarebbe accorto. Andiamo a cercarla.
Em le chiama al telefono, è in una segheria. In un secondo Spencer scopre che è lì vicina al parco, roba che manco se ci sto un'ora la trovo con la connessione del cellulare e Google maps.

Arrivano alla segheria, la trovano. Si agitano, urlano, non ce la fanno. Alla fine la macchina che avrebbe generato tanti piccoli dolcetti Emily viene fermata. Ma non da una persona chiunque, da RED COAT! Aspettate, Aria non s'è 'mbriacata. Le red coat sono due.

La prima cappotto rosso viene seguita da Aria: a quanto pare non è così intelligente perché si imbuca in un una via senza uscita. Inizia una guerra a colpi di karate tra Aria e Cece (allora Aria non ci scopava e basta con Jake!) che finisce in tragedia. Cecia vuole fare Tarzan su una liana, ma la corda si spezza e lei si sfracella in terra. Ma sie, mica è morta. Sparisce così, nel nulla. 


La seconda Red Coat vuole farsi seguire da Spence in una casa: il covo di -A (sì, uno dei diecimila diversi covi di -A). Qui iniziano a cercare in ogniddove, per trovare ogni minimo indizio, ma scoprono una fabbrica di nulla. Se non che -A è un UOMO. (Fatemi capire: prima -A è uno, poi c'è un -A team, poi ci sono i Red Coat poi è un uomo? Ma non ci si crede).

La prima rivelazione delle rivelazioni

Uscite dall'-A covo incontrano una vecchia mezza cecata, è Miss Grunwald, la direttrice dell'università dove era stata Alison. Toh, un tempismo perfetto! D'altronde chi non va a fare una passeggiata in una inquietante serata nebbiosa a Ravenswood?
E qui Pll diventa un telefilm mistico: lei è una veggente e racconta della sera in cui Alison è stata uccisa.
In realtà lei ha sentito uno stimolo molto forte, e non era la diarrea per aver bevuto latte scaduto, ma Alison in pericolo. È un po' come l'uomo ragno insomma.
Grunwald salvò Alison dalla morte andandola a ripescare sotto terra (Pll-the Walking dead) e portandola a casa. ALISON È VIVA. Santocielo e ci volevano 80 puntate per dirlo?

Alison - zombie

Le Liars devono, però, stare attente: qualcuno segue Alison e loro possono aiutare questa misteriosa persona. Grunwald lo sente, lo sente dentro. Ha mangiato la peperonata e ce l'ha sullo stomaco da ore. 

La seconda rivelazione delle rivelazioni

Le Liars, dopo il drammatico racconto, devono vedere Alison. Decidono di imbucarsi alla festa di paese (vabbé, che stranezza eh?). Ma quel qualcuno le segue. Un qualcuno che entra nell'-A covo e si volta.


Chi sarà? Jason, il papà di Aria, il postino o il panettiere? Il preside della scuola forse? O il fiorario che si vede nella puntata 2X14? Marzullo forse, o Pippo Baudo? SEGUE SUPER SPOILER.


Quel personaggio inutile per ben ottanta e più puntate, servito solo per la storiella d'amore con Aria o per la sottostoria insipida col figliolo e quell'altra di cui non ricordo il nome è -A. EzrA.

lunedì 26 agosto 2013

Ma come ti vesti!? MTV Video Music Awards 2013 Edition



Finalmente con il concludersi dell'estate torna qualche premio e premietto vario, giusto giusto per poterci far commentare il temuto red carpet.
Se poi il premio è l'MTV VMAs, che significa PuttanPop endovena, allora ste grandi ciofeche compaiono in ogniddove come brufoli su una faccia di un adolescente.

Iniziamo dalla grande sfida della serata: Lady Gaga vs Katy Perry.

La prima è entrata in un modo ed è uscita in un altro, prendiamo il primo vestito. Ha deciso di entrare direttamente in un cestino della raccolta differenziata per promuovere la buona azione. Molto Mortisia.


È uscita Venere di Botticelli rivisitata per gli anni duemila. Cioè 'mbriaca fradicia. Senza contare che ha girato per tutta la durata dei premi a culo scoperto, mammamia non ce la posso fare a pensarla seduta sulle poltroncine di velluto.


Passiamo alla sfidante Katy Perry: per lei un sobrio vestitino iper-attillato realizzato scuoiando l'intera savana. Per dare quel tocco in più, perché non aggiungere qualcosa (ricordiamo che "Fescion giuels personalais iour stail" cit. Anna dello Russo). Ecco che sono state aggiunte una dieci chili di farfalle dorate e gemmate.

Notare la tizia dietro coi canotti al posto delle labbra.

Ma avviciniamoci meglio al soggetto, da un primo piano di Katia, possiamo notare come abbia deciso di impreziosire i suoi denti. Il perché di questa nuova moda, portata avanti anche da Madonna, non me la so spiegare, visto l'indecenza ed il gusto da adolescente con l'apparecchio.


Passiamo a Miley Cyrus che è partita di capoccia come piace a noi, veste demmerda e ogni tre passi diventa sempre più porca. Qua impreziosita da gemme preziose buttate un po' a casaccio sul corpo. 
Il nome del suo parrucchiere non è dato sapere, visto la lapidazione che ha subito dopo averla acconciata così:


In questo scatto si può notare la sua finezza inside.


Rihanna cosa avrà indossato? Jeans e maglietta, ma che glie frega a lei? Era mezza 'mbriaca già prima di partire, secondo voi riusciva a mettersi un tubino o una coda di pavone? E poi se rimette sul vestito chi lo lava? Furba lei.


Lil Kim: ma questa dove l'hanno pescata, ma soprattutto si crede di essere a Star Trek? Salvatela.


Rita Ora si è fatta un goccetto di strascico di piume, ma proprio una cosina da poco. Giusto dieci metri. Che poi quando ti siedi vorrei sapere dove se lo mette quello strascico. Non è dato sapere.



domenica 25 agosto 2013

And the tormentone dell'estate 2013 is...

Dopo quasi un mese di votazioni su Trashipirina (grazie a tutti i votanti!) abbiamo un verdetto, abbiamo deciso qual è il pezzo più scassa palette di questa estate.
Il pezzo succede a quella scomparsa di una Carle Rae Jepsen (e meno male che non si trova più, perchè non mi ricordo mai come si scrive il nome di sta bimbetta) con Call me maybe.

Quest'anno c'è stato un testa a testa, anzi un tri-testa a testa molto combattuto fino alla fine che si è risolto proprio negli ultimi giorni.
Ecco la classifica dei primi tre classificati. Rullo di tamburi. Luci soffuse. Musica tensiva.

Al terzo posto con il 21% dei voti Blurred Line di Robin Thicke ft. T.I Pharrell


Al secondo posto, con un 28% dei voti I'm in love di Ola


Ed al primo posto, il TORMENTONE 2013 è Get Lucky dei Daft Punk ft. Pharrel Williams con il 40% dei voti!



Visto che ormai non le sopportiamo già più, ci vediamo alla prossima estate! Tormentatevi anche voi!

venerdì 23 agosto 2013

Royal-rissa tra i cani della Regina: le notizie che ti sconvolgono la giornata


Fermi tutti.
Un tragico evento è accaduto la scorsa domenica a Balmoral, dove la Queen sta passando la sua vacanzina estiva. Andiamo con ordine.
Come sapete, Eli possiede alcuni cagnolini corgis, per la precisione SEI: Monty, Holly e Willow (di razza pura, discendenti dal suo primo cane SusanCider, Candy e Vulcan (incrociati con il bassotto di Margaret - la sorella moruta della Regi). Santocielo, qua è peggio della linea di discendenza al trono.

I corgis mentre scendono il loro jet privato
Gli altri protagonisti della rissa sono i tre cagnolini terrier della nipotina Beatrice (che mi lascia qualche dubbio su chi sia veramente la cagna tra tutti quanti). 
Pensateci, una vera rissa alla fight club, dove da una parte troviamo il #teamEli e dall'altra il #teamBea. Chi avrà avuto la meglio? Chi avrà mangiato i croccantini al caviale la sera? Chi avrà potuto spiscettare sui real-alberi di Buckingham Palace? Chi avrà ancora il privilegio di dormire nella cuccia a baldacchino?

La quarta cagna reale
Dalle cronache ricostruite sarebbero stati i sei corgis ad iniziare la royalrissa, mentre stavano passeggiando in tutta tranquillità; "È stato davvero terribile assistere alla scena, c'era sangue ovunque" racconta un anonimo. E che è un film di Tarantino? "Ovunque si sentivano lamenti e guaiti", la scena diventa ancora più splatter, la suspance sale vertiginosamente. 
Alla fine il malcapitato di turno è stato Max, uno dei Terrier di Beatrice (è sopravvissuto per la cronaca) in vacanza anche lui a Balmoral (che vita da cani reali).
Sotto shock il Principe Filippo, insieme alla mogliera Regina proprio perché la piccola e tenera Bea ha perso il cagnolino Millie, pochi giorni fa. 
Qualcosa, da quella maledetta domenica, si è rotto. L'idilliaca pace canina a Buckingham sarà difficilmente ricostruita. Una lancinante spaccatura tra i Royal cani divide le royal famiglie. 
Siamo tutti terribilmente scioccati anche noi dopo questa notizia. Per questo ho bisogno di un Cosmopolitan per riprendermi. Subito. 



mercoledì 21 agosto 2013

La guerra degli anni dieci: borsettate a suon di PuttanPop

Mai come in questi giorni mi sono accorto di una cosa; tira più un singolo di una PuttanPop che un carro di buoi (la storia della figa ormai è vecchia, non va più di moda come i capelli cotonati anni '80).
Succede che Katia Perry fa uscire il nuovo singolo Roar, ma nella stessa giornata, a distanza di poche ore, esce anche quello di Lady Gaga Applause.
Apriti cielo, inizia una diaspora che manco la guerra dei Cent'anni o quella di Waterloo. 
Riassumiamola in codesto modo: i fan di Lady Gaga (i Little Monster) orgasmici iniziano ad esultare, mentre la schiera anti-Gaga riduce il singolo alla canzone-trenino da Capodanno ed elogiando Katia. Il tutto preso con una serietà che sembra di essere al Congresso di Vienna. 
Madonnari che sbraitano al plagio, brittaroli che si schierano con gli aguileriani, per poi essere pugnalati alle spalle, i fan di Beyoncè che si fanno la messa in piega, i Lanosi (così ho chiamato i supporter di Lagna del Rey) che si tagliano le vene (ah, ma quello sempre). Little Monster che scagliano gli zepponi di Gaga a mezzo mondo. Insomma non gliela fo. 
Mentre la calma sembra scesa placida e confortevole, pochi giorni dopo, esce il video di Lady Germanotta.


Video in cui chiunque ha trovato migliaia di riferimenti: Botticelli, David Bowie, Bergman, Yoko Ono, Alice Cooper e via via. Per un attimo ho pensato avessero trovato pure un riferimento ad Orietta Berti in "Finchè la barca va", ma era solo un brutto, bruttissimo sogno. 
Inizia il secondo round dello scontro, con i Little Monster che impazziscono per riuscire a battere il record di visualizzazioni in 24h per un video. 13 milioni dei One Direction (ma si può? Ma datevi una calmatina bimbette ormonose in piena pubertà).
Succede che una ragazza per incrementare le visite raggruppa 28 pc in una casa, contemporaneamente proiettati sul video di Applause e succede anche che manda in circuito l'intero palazzo (internatela vi prego). Per la cronaca, non sono riusciti nel record.
In tutto 'sto marasma ci si mettono pure le classifiche di vendita che tutti bramano ed aspettano con la bava alla bocca in attesa di una risalita o caduta di Gaga. Datevi una calmata, fatemi un piacere.

Tanto per agitare le acque, ci si ficca anche Britney, tanto che glie frega a lei, che promette il nuovo singolo in uscita a settembre. Lo stesso giorno in cui uscirà il secondo della Perry. Oggesù, allora lo fate apposta. 

Intanto Cher si incazza. Eh sì, perchè il suo duetto con Gaga è stato leakkato, ma quello sbagliato. 
Per placare i suoi bollenti spiriti (dopo mi si infiamma come una bombola del gas) butta lì il suo nuovo video, Woman's world. Dopo 12 anni di assenza è stata scongelata con cura e riportata alla luce, proprio come un piccolo mammut dopo migliaia di anni isolato nel ghiaccio. Non sapendo quale effetto speciale utilizzare, si è ficcata un mocio vileda in testa. Almeno è più comodo per pulire la casa mentre sbatte la testa come una 'mbriaca.

giovedì 15 agosto 2013

Buon Ferragosto da Trashipirina!

Vi voglio augurare un buon ferragosto così: facendovi vedere come si batte il record di dieci bicchieri d'acqua in testa. Imparate da lei prima di fare i gavettoni, qui c'è della classe.
Grazie Gemma del Sud per le tue imprese <3


mercoledì 14 agosto 2013

Gente di mare, forse un po' trash... [volume 6]

Oggi voglio mettervi alla prova, voglio vedere chi riuscirà a sopravvivere dopo aver visto queste foto. Tenete a freno lo stomaco, serrate il colon, vade retro conato. Iniziamo!

Oh, ma ecco che vedo delle boe! Siamo a largo, meglio riavvicinarsi alla riva. Ah no, come al solito è Mara Venier che si è fatta un bagno. Manco un costume contenitivo di cemento armato le tiene dentro. Due cocomeri in una tetta. Dove c'è Mara c'è poppa.



Vi chiederete, come è possibile che la Parietti in tv sia sempre così acqua e sapone in polvere ed al mare diventi una cessa? Semplice, in faccia si spara un cerone che manco l'intonaco di casa mia è così spesso. Il canotto gonfiabile è in regalo con le labbra.


Patrizia Mirigliani, la patrona di Miss Italia, è triste. Questo perché la Rai non ha rinnovato il concorso per quest'anno. Sono molto triste pure io; mi perderò una trashata degna di nota. 
Ma non perdiamoci d'animo ed osserviamo il cetaceo sdraiato al mare, con questo grazioso costumino intero bianco. Missitalia per te finisce qua.


Oh, ma ecco Cecchi Gori sulla sua barchettina. Come riesca a reggerlo ce lo chiediamo tutti in coro, visto che non ha una anguria al posto della pancia, ma direttamente tutto il reparto frutta della Coop.


Il traforo del Monte Bianco? Un panettone fuori stagione? Un sottomarino atomico? La casa di Grande Puffo? Una mongolfiera in partenza? Una rotonda sul mare? No, il culo della Marini. 



lunedì 12 agosto 2013

La pillola del lunedì prima [summer edition]: "Gran bordello di Ferragosto"

Mentre dobbiamo ancora decidere quale sarà il tormentone di questa estate (VOTATE! Proprio qua a sinistra, cuore per voi) oggi voglio schiaffarvi un bel po' di vintaggiate.
Parto subito col 2003, quando a "cantare" c'era il figlio di Pooh. Non Winnie Pooh, ma di uno dei Pooh, il gruppo. Quello che canta mi sembra, anche se sono tutti uguali (ci pensate che qualche anno fa - nel paleozoico - erano i One Direction italiani?). Insomma 'sto figliolo prese il nome di DJ Francesco, ma non era capace né di cantare, né di fare il DJ.
La canzone del capitano, però, ci scasso le sacrosante palle per una bella estate (ed anche più).


Vi ripropongo (nel senso che vi rimetto, insomma vomito) un altro fabulos tormentone dimenticato: Chihuahua (non ho mai capito come cavolo si scrive). Siamo sempre nel 2003, una grande annata per il trash, quando uno sconosciuto Dj Bobo (quell'anno era di moda chiamarsi Dj 'stocazzo) decide di partorire questa superba hit.
Dov'è finito Bobo? Si dice sia stato sbranato da un branco di chihuahua stremati, anche loro, dal tormentone. Di lui rimane solo la sua orrenda maglietta. 


Una chicca dal passato; era il 1987 quando Sabrina Salerno presenta il suo Boys - summertime love. Altro che Dj e Dj, lei è la vera ed incontrastata regina del trash. È questo è confermato dalle sue poppe che sballottano per tutto il video in ogniddove, contro il povero costume che non riesce a contenerle. 


A proposito di scomparsi, ma dov'è finita Carlotta? Carlotta who? Colei che nel lontano 2000 cantava Frena, che voglio andare al mare! Frena, dai frenami sul cuore (?) ecc ecc ho voglia di far l'amore con te. Insomma ha una voglia che levateve, portatela al mare che c'ha da sfogasse!


sabato 10 agosto 2013

It's raining PuttanPop, Alleluja! (Un post sul ritorno delle PuttanPop dal titolo orrendo)

Secondo voi nel bel mezzo della calda estate si saranno svegliate le PuttanPop? Diciamo di sì, o almeno ognuna a suo modo. Prendiamo, per esempio, il grande ritorno di Lady Gaga con il suo nuovo singolo in uscita il 19 agosto dal titolo Applause.
Per gradire ha fatto uscire la cover, dove lei spunta fuori da quella che sembra una vagina albina. La faccia non è molto rassicurante, visto che si è data a testate contro una decina di secchielli di vernice.
Comunque nell'attesa dell'uscita, non sapendo cosa fare, si è schiappata un trattamento. Di bellezza? Termale? Si è fatta una ceretta inguinale? Un trattamento per curare le caviglie straziate dai tacchi osceni che porta? No, niente di tutto questo; si è prestata al servizio del metodo Abramovic, in particolare servizi di autocoscienza. Che consiste nello stare nuda come Mother l'ha fatta, sdraiata mentre imita il clacson di una macchina e seduta in mezzo ad un fiume.



Nel frattempo la Katia, e non sto parlando della Ricciarelli o della figlia del panaio, ha deciso di far uscire (pure lei) il nuovo singolo Roar. Inizialmente dopo l'uscita del Gaga singolo, poi prima, poi insomma non ci si capisce una mazza. Quello che so sicuramente è che la cover è 'nammerda. Del tipo che manco Ke$ha la Baghe$ha poteva far peggio. 


E Rihanna come risponde a tutto ciò? UBRIACANDOSI. È nova!
I giorni dell'anno in cui questa donna è sobria si contano sulle dita. E molto probabilmente sono quelli in cui è così ubriaca dal giorno prima che non si ricorda dove ha messo il rum.
Qui la vediamo nella sua ultima esibizione, un concerto dite? AHAHHA, macchè! Era ubriaca ad un carnevale estivo! 


La cosa inquietante è che ha il suo personale, e griffato, bicchierone per l'alcol (dove indico con la freccia gialla la sua, inconfondibile, R di Rihanna - scusate, ma dovevo sopperire al mio desiderio di diventare Jessica Fletcher che questa estate non ho visto come replica sulla Rai e ciò mi rende triste). 

Intanto Beyoncè si taglia li capelli. E se li fa corti corti corti, a voi piace?


Il motivo per cui se li è tagliati è uno solo; le rimangono impigliati nei millemila ventilatori che usa ai concerti.

mercoledì 7 agosto 2013

Per il ciclo, il sangue dalle orecchie: "Muovi la patata"

Mai come quest'anno fioriscono giorno dopo giorno dei tormentoni trash. Si predilige, come tema, la patata (ahimè) in tutte le salse. Insomma un tema veramente chic da poter utilizzare anche come comodo spunto di discussione sotto l'ombrellone.
In questo caso il sedicente cantante è Betobahia, colui che ha ideato anche "Chapa la galeina, chapa la galeina co co dè". E questo mi doveva far pensare che il brano di quest'anno non potesse essere meglio.
The Walking dead
Ma veniamo a noi, il video comincia con il tizio che scava nella sabbia, avvolto da una discreta fauna: tre vecchietti (presi dal campo estivo dove stavano giocando a briscola) tre squinzie appena elette miss (miss sexy, miss patata vigliacca e miss bum bum) e degli sfortunati passanti.
La scoperta di una patata, che rallegra e porta gioia ai protagonisti del video, dà il via all'inizio della canzone (purtroppo).
Il video si compone di: un gruppo di vecchietti portati al mare dall'ospizio che si muovono a tempo di zombie, che per un momento pensavo di vedere The walking dead, primo piano alla patata delle tre miss, il tizio ubriaco che canta l'inno alla patata.
Vedere - e sentire - per credere.

[vota il tormentone dell'estate 2013 di Trashi! Il sondaggio è alla tua sinistra! ]

giovedì 1 agosto 2013

È il primo di agosto: Anna dello Russo ci augura una febulos sammer!

Mi sto chiedendo se ho le visioni dovute dal caldo di questi giorni o è vero tutto ciò. Annina ci delizia con questo nonsense video in cui, in tutta la sua rughezza, fa il bagnetto nella piscina col suo cagnolino (ma povero lui). Speriamo che a prendere un po' d'acquetta perda la sua grinzosità insita, trovo comunque che la parrucca azzurra le doni molto, molto fescion lei. 
Febulus at evri sammer! 

Ah, dimenticavo buone vacanze e buona estate anche a voi! <3