martedì 1 ottobre 2013

Jo Squillo - Ratatouille

Ci sono notizie che ti svoltano la giornata e ti lasciano shockato, così tanto che non riesci neppure a prendere il tè delle cinque inzuppando il biscottino dal lato giusto, creando una poltiglia indegna. 
Siamo tutti addolorati per la terribile vicenda che è accaduta alla nostra antesignana del punk italiano, nonché monarca assoluta nella sua fantastica televisione di moda: Jo Squillo.

Jo Squillo prima del terribile evento

Insomma, la nostra Jo era bella tranquilla a Parigi mentre stava aspettando la sua deliziosa concassè. In attesa della gustosa pietanza, per passare il tempo inizia a ripassare le sue hit del passato, come "Siamo donne" o "Violentami sul metrò". Il terribile ricordo, però, è troppo forte. Così forte che decide di farsi pane ed olio in modo da riprendersi. Ed è qui che arriva, inaspettata come una carrambata di Raffaella, il colpo di scena: c'è un topo vivo dentro l'ampolla dell'olio. Ebbene, il topo si era voluto suicidare per evitare una nuova esibizione di Jo.


Per la cronaca, la Squillo ferita dal profondo ovvove, se ne va dal ristorante, ma deve pure pagare il conto. Infatti, secondo il padrone del locale: "Parigi è piena di topi dei locali, non possiamo farci nulla". Ecco, sappiatelo, sapitesselo, sapittelo, sapitossolo se mai vogliate andarci.


                                               

10 commenti:

  1. meno male che io non me lo son beccato il topo a Parigi...però mi son beccato uno che mi fa "tu est tres sexy" in metro...davanti al mio ex '-.-

    RispondiElimina
  2. skizzo skizzo, squillo squillo...
    Un tipo nell'ampolla dell'olio... non è che è una specialità parigina come i vermi nel mezcal o come la vipera dentro la grappa?

    Moz-

    RispondiElimina
  3. beh... che schifezza! Anch'io non avrei pagato. Parigi è bella quanto è sporca, purtroppo.
    E a proposito del commento di Olorin, io e mio marito mentre guardavamo una vetrina a Pigalle (stavamo ridacchiando per degli slip con le piume...) siamo stati abbordati da un tipo che ci voleva coinvolgere in una seratina a tre... 'Sti parigini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh ma allora, tutti voi! Io nessuno quando sono andato :(

      Elimina
  4. Le bellezze di Parigi! Non è che mi abbia poi sconvolto la notizia, ci sarà un motivo se Ratatouille, il film della Disney che ha per protagonista un topo chef, è ambientato nella città delle Luci. Se facessero meno spocchie e più igienizzazione, mi starebbero più simpatici.

    Povera Jo! Ora non andrà mai più a Parigi. Ottimo motivo per trasfericisi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha è vero! Sì in effetti, meno spocchie!

      Elimina
  5. E che schifo!!! Non andrò mai in un ristorante parigino...cosa poteva aspettarsi da un popolo che non usa il bidet e si asciuga le ascelle con le beguettes? XD *bleah!!*

    RispondiElimina