mercoledì 12 giugno 2013

Doctor Ci. wants you: Lory del Santo regista in "Osare per credere"


Quando l'ho visto per la prima volta non riuscivo a crederci, ringrazio I3/4 per avermelo consigliato.
Come è possibile creare un video cotanto trashoso è ancora un mistero. O forse non lo è neanche tanto, visto che il soggetto, la sceneggiatura e la regia sono di Lory del Santo. E come protagonista femminile abbiamo Aida Yespica.
Osare per credere è il titolo del prossimo premio Oscar, mettetevelo bene in testa (già il titolone dice tutto). Ma ecco, inizia il video. Musichetta simil-porno e compaiono le due protagoniste: Aida e l'altra tizia a braccetto che cercano di blaterare senza senso, un po' come fanno anche normalmente.
Ecco il colpo di scena, incappano in un night club e tra smorfiette scioccanti decidono di entrare (come se non ci fossero mai state, bah). Ho sempre sognato di esibirmi! Pensa, tutti gli occhi puntati su di te (il tutto in un playback osceno).
Il mio sgomento continua quando arriva il buttafuori, anche questo playblaccato magistralmente. Non possono entrare. Momento di panico. Ecco però che la tizia sconosciuta risolve tutto, tira fuori due poppe!
Con la musichetta porno-mistica si passa direttamente nel night, "Se vogliamo trasgredire, facciamo con stile" dice il buttafuori dai denti equini. Ecco quindi che si mettono a stappare lo champagne (notare la maestria con cui la cameriera non riesce manco ad imbucare il bicchiere).
Le ultime arrivate si mettono in coda, annuncia con tono di sfida una tizia seduta al bar. L'atmosfera diventa pesante, mentre il buttafuori ci informa che vuole essere se stesso. Cioè un allupato che si vuole fare Aida e company.
Da qui il video diventa un bordello. Letteralmente.
Aida e tizia si spogliano, poppe al vento, giarrettiere che volano, culi che esplodono in ogniddove. E se non bastasse si spoglia anche il cameriere che indossa una pratica tuta sadomaso in pelle (!) ed il buttafuori inizia a ballare danza classica.
Peccato che in tutto questo casino arrivi il magnaccio del locale che, adirato per quello che sta vedendo, intima a destra e manca di rivestirsi (ma non gestisce un night club? Boh). Notare l'amica di Aida che si riveste mettendosi il boa di struzzo.
Il tutto finisce in caciara, col magnaccio che perdona tutti con una frase cult: Essere esibizionisti non è un difetto, ma un pregio. 

Ma cosa ha bevuto Lory del Santo prima di creare tutto ciò? [se non parte il video cliccate su "guarda su youtube" - ne vale la pena, mi raccomando]

[Avete anche voi trash da consigliare? Contattami su: Trashipirina on Facebook / Doctor Ci. on Facebook / Doctor Ci. on Twitter ]

13 commenti:

  1. Mio marito direbbe: nevrosi del puttanesimo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però, che bella definizione! Stringo le mani a tuo marito!

      Elimina
  2. Quello che non mi è chiaro è il fine.

    Se poi la frase finale è il sunto della sua filosofia... ci volevano quasi dieci minuti di video scadente per illustrarla?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì in effetti, bastava si spupporassero in due secondi e via!

      Elimina
  3. No, vabbè, stiamo raspando il fondo...

    RispondiElimina
  4. Bellissimi gli Emigma come sottofondo! XD

    RispondiElimina
  5. Un porno senza porno. Al posto del porno c'è un balletto di Amici.
    Deprimente... da vedere e rivedere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah e la piroetta al momento dell'orgasmo!

      Elimina
  6. Ma scusate il panino da muratore del dj l'avete visto??

    Ciuffo e I3/4 vi ringrazio di cuore, questo è la quintessenza trash *_____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ommioddio, no me l'ero perso completamente!

      Elimina