giovedì 18 aprile 2013

La corsa - sui tacchi - per il Quirinale. Chi vincerà?

Momenti di caos e tumulto a Roma per l'elezione del Presidente della Repubblica. Nomi che non si trovano, nomi che non si vogliono, quorum da raggiungere partiti spaccati, votazioni on-line.
Per rendere più chiaro questo complesso panorama politico vi riassumo i candidati per la poltrona più ambita del paese, quella più imbottita e con il sistema automatico di massaggi.

Valeria MARINI:

È la candidata per le prime votazioni, sembra appoggiata da molti. Non sappiamo ancora se riuscirà a raggiungere il quorum, molto probabilmente perchè le faranno male le scarpe coi tacchi che si è messa stamani. (Io l'avevo detto che nella Camera ci sarebbero state troppe scale).
Appoggiata dal movimento "Popolo delle Poppe" rischia di far spaccare il "Partito Botox", soprattutto per il suo mancato intervento alle labbra, poco gonfie.





Raffaella CARRA':

Nome noto ai molti, parte come outsider appoggiata dal "Movimento cinque ancate", ma riesce ad attrarre voti anche da partiti più estremisti come il noto "Far l'amore da Trieste in giù"
Vista male dalla "Lega Ninfomani di Como" in quanto non sarebbero compresi nella grande ammucchiata.
Probabile possa diventare presidente a votazioni successive alla prima.




Mara VENIER:

Da sempre sostenitrice delle larghe intese. Molto larghe direi. 
Impegnata fin da giovane nel sostenere il trash televisivo e nel sociale, dona agli anziani ogni giorno nuove chicche di cronaca nera, su cui analizzare ogni piccolo dettaglio.
Appoggiata anche da "Scelta Civica per un girovita più ampio"
Outsider.



Sara TOMMASI:

La candidata è da sempre impegnata nel bene comune. Infatti sforna porno senza sosta. 
Non è ben vista dai movimenti religiosi, ma apprezzata da più parti (anche perchè è sempre nuda 'sta figliola omammamia) soprattutto dal "Movimento Vasi per l'Italia". Perchè lei ciuccia bene i vasi, ricordiamolo.
Potrebbe dare l'incarico di creare un governo a Cicciolina.




Patrizia DE BLANC:

Appoggiata dal movimento Monarchico Italiano vuole diventare Presidentessa della Repubblica per poi ritrasformarla in una monarchia in cui sarà incoronata Regina (God Save the Queen Patrizia) fondata sul caviale e sullo champagne.



Wilma DE ANGELIS:

Assolutamente la candidata del "Partito della Patatina pa ta tà", non riuscirà a prendere molti voti a causa dell'ostilità del "Movimento della barca. Finchè va" di Orietta Berti. Non si possono vedere eh.
Promette di cucinare pollo arrosto e patate una volta eletta. 





Si prevedono lunghe ed estenuanti giornate. Sui tacchi.

6 commenti:

  1. Sara Tommasi. Sa piegarsi al volere del popolo.

    RispondiElimina
  2. Ahahahahah Io propongo un triumvirato Raffaella-Mara-Wilma!

    RispondiElimina
  3. Io anche sono e sarò sempre per la Carrà!

    RispondiElimina
  4. Nulla, ha vinto Wilma de Angelis. Pollo arrosto per tutti!

    RispondiElimina