martedì 31 luglio 2012

Ci mancava il "Barà Barà Bere Bere"

Della degenerazione dei tormentoni ve ne avevo parlato in tempi non sospetti.
Oggi ho avuto l'ennesima dimostrazione di tutto ciò. Come volevasi dimostrare ecco che esce fuori il Barà Barà Bere Bere; non ci bastava la Balada che ci ha ampiamente rotto le palline di sabbia!
Ora, perchè questi brani latineggianti da sagra del tortello sono diventati colonne portanti dell'estate, rimane un mistero profondo. Un po' come Sara Tommasi che si è laureata in economia.
Il testo, molto articolato, si compone di quattro, dico quattro, parole: Barà - Barà - Bere - Bere.
Già a leggerle mi fa venire ansia. Il video presenta questo Leo Rodriguez, venuto fuori come i brufoli dopo un assaggio della torta Sacher, che canta il brano; a condire il tutto una spupporata che balla in maniera porcona. Tanto per non farci mancare poppe e culo.
Studio Aperto docet.


15 commenti:

  1. La canzone mi fa cagare copiosamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si potrebbe usare come buon lassativo, mai quanto Gigi d'Alessio comunque!

      Elimina
  2. a me sinceramente tutte le musiche latino americane... mi sembrano tutte uguali!
    sarà che sono circondato da sudamericani che già dalle sette e a tutto volume ascoltano certi tormentoni uguali...
    Leo Rodriguez? sarà mica parente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahah già, già! Così scoprimmo che era il fratello della Belen! :D

      Elimina
    2. ah ah BELIN Rodriguez in arte Leo

      Elimina
  3. Infatti sì... so' tutte uguali le canzoni latino americane o_O
    E fanno tutte quasi schifo ehehehe.

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. Aahah io non mi rinvengo più con tutti sti nomi!

      Elimina
  5. Maria Santa...canzone orrenda. T_T

    RispondiElimina
  6. Dott. Ci ma chiamiamo "Mistero" o Giacobbo e cerchiamo di capire perchè ste canzoni in giro per le spiagge italiane?!
    Cmq concordo che cm lassitivo può funzionare..la canzone è davvero orrida...

    RispondiElimina